Gruppo Waste Italia – Chiarimenti su intervento Guardia di Finanza

119

Gruppo Waste Italia, società attiva nel settore dell’ambiente, rende noto che la Guardia di Finanza ha emesso un decreto di sequestro preventivo avente oggetto somme di denaro e valori mobiliari ed immobiliari per un totale di 5,7 milioni.

L’azione rientra nell’ambito delle indagini condotte dalla Guardia di Finanza per conto della Procura di Catania su presunte irregolarità, ancora da dimostrare, sull’utilizzo da parte dell’ex controllata e oggi parte correlata Volteo Energie degli anticipi erogati dalla società privata Item Capomulini per la ristrutturazione del complesso alberghiero «La Perla Ionica» di Acireale.

Gruppo Waste Italia inoltre ricorda che Volteo era stata ceduta nell’ottobre 2015 al gruppo Innovatec e conseguentemente non fa più parte del gruppo da circa 15 mesi.

La società, comunica l’assoluta estraneità ai fatti contestati e che i beni oggetto di sequestro non hanno nulla a che vedere con l’indagine in corso, e fa presente che si è già mossa in sede giudiziaria tramite i propri legali per la presentazione dei relativi ricorsi al fine di ottenere la pronta revoca del provvedimento ed il conseguente annullamento dei sequestri.