Tenaris – Forte rialzo degli impianti di trivellazione in Nord America

29

La società di servizi petroliferi Baker Hughes ha pubblicato venerdì sera l’aggiornamento settimanale sul numero dei pozzi petroliferi attivi.

Il dato Baker Hughes evidenzia una aumento settimanale nel numero di impianti di trivellazione in Nord America (+33). Negli Stati Uniti questi sono aumentati di 6 unità; la crescita è stata relativa al comparto oil, che registra +6 pozzi (+1 quelli per il gas), nelle trivellazioni direzionali (+3) e nelle on-shore (+6). In forte crescita il numero dei pozzi attivi in Canada (+27), stabili quelli del Golfo del Messico.

A livello mensile invece a maggio il Canada registra un calo delle attività (-23) e gli Usa un incremento (+40). In aumento l’Europa (+4) e Sud America (+8).

Il numero di rig oil&gas in Nord America è cresciuto notevolmente la scorsa settimana a 1.092 unità, tornando in prossimità dei massimi di febbraio 2017.

Commento

Il dato baker hughes continua dunque a registrare un aumento delle operazioni di trivellazione in Usa e Canada. Negli Usa la produzione continua ad incrementare trainata soprattutto dalla produzione del bacino del Permian.

Oggi il petrolio è in lieve calo con il Brent a 47,18 dollari (-0,4%) e il Wti a 44,57 dollari (-0,38%).