Mercati Usa – Bene il Nasdaq in avvio, acquisti su Broadcom dopo i conti

Apertura poco mossa a Wall Street in attesa dei dati sul mercato del lavoro domani e di ulteriori sviluppi sul tema della riforma fiscale. Dopo pochi minuti di scambi il Nasdaq guadagna lo 0,3%, mentre Dow Jones e S&P 500 oscillano sulla parità.

Cresce l’attesa per i dati sui nuovi occupati del settore non agricolo, in uscita domani e tra i principali market mover in quanto monitorati attentamente dalla Federal Reserve per decidere le proprie mosse di politica monetaria.

Intanto, il dollaro prosegue la rimonta nei confronti delle altre valute, in scia all’ottimismo sugli effetti della riforma fiscale dell’amministrazione Trump, con un accordo tra Camera e Senato Usa sul testo di legge che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane. Il cambio euro/dollaro si mantiene sotto la soglia di 1,18, mentre il dollaro/yen risale in area 112,7.

Tra le commodities, prosegue la discesa dell’oro, giunto sui minimi di circa cinque mesi sotto quota 1.255 dollari l’oncia. Timido tentativo di recupero, invece, per il petrolio, dopo i cali delle scorse seduta. All’indomani della pubblicazione dei dati settimanali Eia, che hanno evidenziato una diminuzione delle scorte Usa di greggio ma un aumento di quelle di benzina e distillati, il Brent (+0,7%) viaggia a 61,7 dollari e il Wti (+0,5%) a 56,7 dollari.

Nel comparto del reddito fisso, infine, il rendimento del decennale governativo americano riparte in area 2,33%, in ribasso di circa 1 punto base.

Tornando a Wall Street, in rialzo in avvio BROADCOM (+3,2%), dopo i conti trimestrali presentati ieri a mercati chiusi. Forti acquisti anche su LULULEMON (+7,6%), che ha registrato risultati trimestrali superiori al consensus e fornito un outlook migliore delle attese.