Aim – Indice ancora negativo (-0,9%), svetta Longino & Cardenal (+10,5%)

Ieri i principali listini europei hanno terminato le contrattazioni in positivo. Madrid ha registrato guadagni più contenuti (+0,3%) come Milano (+0,4% a 21.790,12 punti). Meglio hanno performato le piazze di Francoforte (+0,6%) e Londra (+0,8%). Maglia rosa per Parigi (+1%).

Il Ftse Aim Italia ha terminato la scorsa seduta cedendo lo 0,9%, sottoperformando sia il London Ftse Aim 100 (+0,1%) sia il London Ftse Aim All Share (+0,2%). Il volume dei titoli trattati si è attestato a 6.410.250 azioni scambiate, in lieve aumento rispetto a quello mediamente scambiato nelle precedenti 30 sessioni.

Tonica la seduta di Longino & Cardenal (+10,5%) con 133.500 azioni scambiate. Si ricorda che circa una settimana fa il titolo ha debuttato in Borsa.

Partenza positiva per Monnalisa, in rialzo dell’1,9% scambiando 133.500 azioni. Ieri il titolo ha esordito a Piazza Affari segnando un progresso del 5,02% a 14,44 euro in avvio di seduta.  Il titolo ha poi proseguito la buona intonazione anche nel pomeriggio.

Acquisti su Finlogic (+1,1%) con 1.500 titoli trattati. La società ha siglato un accordo per l’acquisto del 51% di Mobile Project ad un prezzo di circa 130mila euro comprensivo di earn-out.

In controtendenza Esautomotion (-2,7% con 110.500 titoli trattati) che ritraccia dopo i forti rialzi dei giorni successivi alla quotazione (+33,1%) avvenuta il 5 luglio 2018. La società ha ricevuto un ordine dalla multinazionale turca Ozteknik Machine, attiva nella vendita di macchinari per la lavorazione del marmo.