Tecnologia (Aim) – Intred flat con un indice in forte ribasso (-4,9%)

L’indice Aim Tecnologia Italia chiude la seduta a -4,9%, sottoperformando il Ftse Aim Italia (-1%).

Negativi i listini Aim britannici, London Ftse Aim 100 e London Ftse Aim All Share, rispettivamente a -2,2 e -2,5 per cento.

Tra i titoli tecnologici dell’Aim Italia Intred è l’unica a evitare le vendite mantenendosi sulla parità (con 3.000 titoli passati di mano).

Senza scambi DBA Group e Softec, mentre il resto dei titoli chiude in rosso.

Debole DHH (-2,6% con 900 azioni scambiate).

La posizione finanziaria netta al 30 giugno 2018 ha mostrato un miglioramento rispetto a fine dicembre 2017, passando da una liquidità netta di 2,48 milioni a 2,68 milioni.

axélero (sospesa). Il Cda per approvare i conti al 30 giugno 2018 è stato rinviato tra il 5 e il 9 novembre 2018.

All’approvazione della stessa dovrà seguire l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017 da parte dell’assemblea degli azionisti.