Mps – 3Q 2018, utile netto molto sopra il consensus

Il cda di Mps ha approvato i conti dei primi nove mesi dell’istituto. Nel terzo trimestre la banca guidata da Marco Morelli ha presentato un margine di intermediazione pari a 832 milioni, solo leggermente al di sotto delle aspettative (-2,2%). Anche il reddito lordo di gestione, pari a 248 milioni, con una buona tenuta rispetto al trimestre precedente, è risultato di poco inferiore alle stime degli analisti.

Buona sorpresa, invece, dall’utile netto che si attesta a 91 milioni, contro i 46 milioni del consensus di mercato calcolato da Bloomberg, per il venire meno di alcuni accantonamenti prudenziali.

A settembre il Cet1 transitional pro forma si attesta al 12,8%, mentre il Cet1 fully loaded pro-forma risulta pari all’11,2 per cento.

Nella tabella seguente riportiamo il confronto tra i risultati trimestrali e il consensus estrapolato da Bloomberg.