TERNA-STOP ALLA VENDITA DELLA RETE ELETTRICA GRECA

[FLASH] Panagiotis Lafazanis, il nuovo ministro dell’Energia del governo greco ha dichiarato stamattina che verrà immediatamente fermata la privatizzazione di Ppc (Public Power Company), la maggiore utility elettrica del Paese di cui lo Stato ellenico controlla la quota di maggioranza. A questo punto Terna, che aveva più volte manifestato l’interesse per il 66% di Admie, la società che gestisce gli 11.000 km di rete elettrica nazionale, deve rinunciare a questa acquisizione all’estero. L’asta era slittata più volte proprio a causa dell’instabilità politica e proprio per questo il cambio di rotta non ha sorpreso i vertici del gruppo infrastrutturale italiano. Propri ieri Matteo Del Fante, amministratore delegato del gruppo che gestisce la rete di trasmissione elettrica in Italia, si era mostrato pessimista sull’esito positivo dell’operazione, consapevole che il nuovo interlocutore politico avrebbe dato indicazioni differenti al Cda e all’assemblea di Ppc rimasti invece immutati.