MEDIASET-RISULTATI POSITIVI PER ESPANA

Ricavi complessivi superiori ai 220 milioni (+ 10,1%), per la controllata spagnola del gruppo Mediaset nel primo trimestre 2015, margine operativo lordo vicino ai 50 milioni (+ 73,6%) e un utile netto pari a 36,4 milioni, quasi triplicato rispetto ai 12,8 milioni del corrispondente periodo 2014.

Le buone performance del trimestre sono da attribuire soprattutto al positivo andamento della raccolta pubblicitaria televisiva, aumentata dell’11,8%, più di quanto segnato dal mercato pubblicitario spagnolo (+ 8,4%). Vola così a 46,7 milioni anche l’Ebitda (erano 26,9 a fine marzo 2014), che spinge del 185% l’utile netto da 12,8 a 36,4 milioni, 5 dei quali derivanti dalla vendita della quota di minoranza in La Nevera Roja.

Da sottolineare in particolar modo la crescita esponenziale della posizione finanziaria netta, passata negli ultimi 5 anni da un valore negativo di 151,5 milioni a quello positivo di 299,6 milioni registrato a fine marzo (+ 451 milioni nei 5 anni, di cui +195,7 milioni tra fine marzo 2014 e fine marzo 2015). Un saldo che il management destinerà per circa 175 milioni alla conclusione del piano di buy back da 500 milioni. Le stime (Equita) portano comunque oltre i 200 milioni la posizione di cassa a fine anno, sostenuta sempre dalla raccolta pubblicitaria che dovrebbe crescere del 9,4%. Nel frattempo i ricavi Adv di aprile segnano un + 7%, che dovrebbe continuare anche nei mesi di maggio e giugno, quando dovrebbe arrivare anche la decisione della Corte Suprema in merito alla possibile chiusura di 8 canali, di cui 4 di Mediaset Espana (il management prevede una soluzione positiva). Ricordiamo anche che il governo dovrebbe assegnare, tramite una procedura di gara, canali televisivi del digitale terrestre.Mediaset Espana