AXÉLERO – 1° SEM.15 IN CRESCITA A TASSI SOSTENUTI

Il gruppo Axélero chiude il primo semestre 2015 con ricavi a 6,3 milioni (+58,4% rispetto ai quasi 4 milioni del pari periodo 2014), un Ebitda a 2,4 milioni (contro 1,8 milioni, +34,7%) e un Ebit a 1,5 milioni (contro 1 milione, +40,1%). Il risultato netto più che raddoppiato che passa da 468mila a 988mila. La posizione finanziaria netta a fine semestre è positiva per 15,6 milioni (contro 17,7 milioni al 31 dicembre 2014).

Il Gruppo Axélero opera principalmente nel mercato dei media e della comunicazione digitale attraverso l’offerta di servizi di digital advertising e di local web marketing accompagnando le PMI e i SoHos, con l’obiettivo di supportarle nell’ottenere maggiore visibilità e contatti utili per il loro business. I ricavi consolidati del primo semestre 2015 sono ammontati a 6,3 milioni (+58,4% rispetto ai quasi 4 milioni del pari periodo 2014), un incremento ascrivibile principalmente alle maggiori vendite del prodotto TiTrovo.it. Nel corso del primo semestre 2015 sono stati fatti significativi investimenti nel rafforzamento della gamma di offerta TiTrovo.it, sviluppando ulteriormente il Content Management System proprietario, rafforzando il servizio di creazione e gestione dei contenuti editoriali per il cliente, ampliando la gamma di offerta con ulteriori innovazioni di prodotto, grazie all’accordo con Google e all’erogazione di attività di Search Engine Optimization. Sempre nel primo semestre è stata lanciata una nuova gamma di prodotti, denominata Axélero Digital Services, che permette di scalare l’offerta in ottica di upselling e cross-selling.L’Ebitda si attesta a 2,4 milioni, con un miglioramento del 34,7% rispetto agli 1,8 milioni del primo semestre 2014, nonostante il sensibile aumento dei costi per servizi (principalmente costi di natura commerciale e di erogazione dei servizi stessi) e dei costi per il personale. La marginalità è infatti scesa dal 45,7% al 38,9%. L’Ebit ammonta a 1,5 milioni (contro 1 milioni, +40,1%) e risente dell’ammortamento dei costi di quotazione in Borsa, avvenuta nel dicembre 2014. In crescita anche gli accantonamenti. Le imposte sul reddito diminuiscono da 566mila a 433mila per effetto del beneficio fiscale legato alla normativa ACE, connessa all’incremento del patrimonio netto a seguito dell’aumento di capitale in fase di IPO. Il risultato netto è più che raddoppiato passando da 468mila a 988mila.

axelero

La posizione finanziaria netta a fine semestre è positiva per 15,6 milioni (contro 17,7 milioni al 31 dicembre 2014). La variazione della posizione finanziaria netta è dovuta: al pagamento, nei primi mesi del 2015, di commissioni legate alla quotazione in Borsa del dicembre 2014, agli investimenti della prima parte del 2015, all’erogazione agli agenti degli anticipi provvigionali sui contratti stipulati.

Nel mese di luglio 2015 sono stati consuntivati nuovi ordini per 1,5 milioni

axelero sp