UTILITY–SIEMENS VUOLE FUSIONE CON GAMESA SENZA OPA

[FLASH] I vertici del colosso tedesco potrebbero aver chiesto alla Comisión nacional del mercado de valores (Cnmv), cioè l’organismo che vigila sulla Borsa di Madrid, di completare la fusione con Gamesa senza lanciare un'Offerta pubblica di acquisto (Opa), ossia senza il cosiddetto "squeeze out" degli azionisti di minoranza. La mossa dei vertici di Siemens è stata riportata da un articolo di oggi de "elEconomista.es", in cui si ricorda anche che la legge spagnola prevede il lancio di un'Opa, dal momento che il gruppo tedesco andrebbe a controllare una quota superiore al 50% della nuova realtà che nascerebbe dall’integrazione dei rispettivi business nella produzione di turbine eoliche. Il regolatore ha, comunque, 15 giorni di tempo dopo l'invio della richiesta per analizzare l'operazione e dare il proprio verdetto. Secondo le ultime indiscrezioni, Siemens ha valutato Gamesa 5,5 miliardi, un valore superiore del 20% alla sua attuale capitalizzazione di mercato (4,55 miliardi).