Mercati – Modesti guadagni in apertura

I principali listini europei cominciano la seduta in lieve rialzo, seguendo l’intonazione positiva di Wall Street e delle borse asiatiche, reduci da immediati rimbalzi dopo le precedenti sedute chiuse in rosso. Dopo 20 minuti di scambi Parigi e Francoforte sono a circa 0,3%, Londra intorno alla parità, Madrid e Milano in progresso di circa lo 0,2 per cento.

Sul Ftse Mib partenza positiva per i titoli della moda: LUXOTTICA (+2%), MONCLER (+1,5%), FERRAGAMO (+2%).

Per la seduta di oggi, occhi puntati sui seguenti titoli e settori:

BCO POPOLARE (+0,6%)/BPM (+0,9%): l’assemblea straordinaria per il progetto di fusione dovrebbe tenersi il 14 e 15 ottobre. Il Banco Popolare ha fissato a 3,156 euro per azione il valore di liquidazione unitario dei titoli ordinari, eventualmente oggetto di recesso da quanti non concorreranno in assemblea alla delibera di fusione con la Bpm. Il Sole 24 Ore riporta che il diritto recesso per gli azionisti di Bpm è di Euro 0,4918.

MPS (+0,9%): secondo il Corriere domani Marco Morelli si insedierà come Ad dell’istituto. Oggi dovrebbe svolgersi un summit in Bce per i vertici di Mps, a cui parteciperà lo stesso Morelli. La Bce potrebbe opporsi al rinvio dell’aumento di capitale a dopo il referendum italiano. Spetterà a Morelli decidere i piani della banca con la possibile conversione volontaria delle obbligazioni subordinate al fine di ridurre a 3,5 miliardi la somma da richiedere al mercato. L’idea di escludere/non emettere diritti di opzione nell’ambito dell’aumento di capitale è ancora da definire.

UBI (-0,4%): Il Ceo Massiah ha espresso la possibilità di presentare un’offerta di 500 milioni per le 4 banche ristrutturate, nel caso ci siano le condizioni per la riduzione di forza lavoro e Npl.

UNICREDIT (+0,3%)/ POSTE ITALIANE (+0,9%): Poste sta valutando come strutturare un’offerta per Pioneer asset management. Si potrebbe anche prevedere un ruolo per Anima (in cui Poste Italiane detiene una quota) insieme con Cassa Depositi e Prestiti (che ha una partecipazione in Poste Italiane).

ASCOPIAVE (+0,1%): si aggiudica provvisoriamente la gara per l’acquisto del pacchetto azionario di Pasubio Group

ENI (-0,3%): Qatar Petroleum sta valutando un’alleanza con Exxon per l’acquisto di una quota negli asset di Eni in Mozambico.

Previste in giornata le riunioni dei consigli di amministrazione per l’approvazione dati contabili: DIGITAL BROS, EL.EN, I GRANDI VIAGGI, SESA

Da segnalare che Italgas ha presentato ieri domanda di ammissione alla quotazione delle azioni ordinarie sul Mta.

 

Sul mercato obbligazionario, il Bund rende 0,034, mentre il rendimento del Btp è a 1,273, con lo SPREAD BTP-BUND in area 124 punti base.

Sul fronte delle commodities, BRENT e WTI in calo di circa 1,5 punti percentuali, rispettivamente a 47,6 e 45,5 dollari al barile.

ORO in aumento di mezzo punto a 1.332 dollari l’oncia.

Nel mercato delle valute EUR/USD in progresso a 1,122. EUR/GBP stabile a 0,843, EUR/JPY a 114,4.