Mercati Asiatici – Panico da coronavirus, cresce la diffusione mondiale

Altra seduta in rosso per i mercati asiatici mentre cresce il panico da coronavirus e sulla sua diffusione a livello mondiale.

Secondo gli analisti il quadro complessivo sta peggiorando e gli impatti rischiano di essere più pesanti del previsto mentre il coronavirus si sta diffondendo fuori dall’Asia.

Gli ultimi dati a livello globale contano infatti oltre 81.000 casi con 2.765 decessi.

L’impatto sulle borse globali continuerà a farsi sentire nei prossimi giorni con alcuni colossi che hanno già lanciato profit worning come le americane Mastercard, United Airlines e Apple.

I nuovi casi di contagi in Corea del Sud sono arrivati a 1.100 con il primo soldato americano risultato positivo al test, mentre i decessi sono saliti a 11.

Aumentano i numeri anche per gli altri nuovi epicentri registrati in Italia e Iran. Dalla Cina invece, sebbene i casi continuino a salire, lo stanno facendo a un ritmo più lento.

Cosi i listini cinesi viaggiano in negativo con Shanghai a -0,4% e Shenzen a -2%. In rosso anche Hong Kong a -0,8%.

Seduta di vendite in Giappone dove il Nikkei perde lo 0,8% e il Topix lo 0,7%.

Le vendite di oggi in Asia seguono la seduta in rosso dell’Europa e di Wall Street di ieri con il Nasdaq che ha chiuso a -2,77%, l’S&P500 a -3,03% e il Dow Jones a -3,15%.