Utility Aim (-3,3%) – Continuano le vendite su Innovatec (-23,3%)

Ieri l’indice Ftse Aim Italia ha riporta un +0,2% al di sopra sia del London Ftse Aim 100 (-0,3%) sia del London Ftse Aim All Share (-0,1%).

Il volume dei titoli scambiati è stato pari 33.052.304 azioni, un ammontare superiore rispetto alla media dell’ultimo mese.

L’indice Aim Servizi Pubblici ha ceduto il 3,3 per cento.

Una seduta in cui nessun titolo ha riportato una performance superiore alla parità.

Agatos ha lasciato sul terreno il 2,2 per cento. Segue Elettra Investimenti (-2,3%).

Gruppo Green Power cede il 6%, dopo gli acquisti della seduta precedente (+7,3%), mentre continuano le vendite su Innovatec che chiude in coda a -23,3 punti percentuali.

Salta l’ipotesi del rinvio al 2022 della fine del mercato tutelato dell’energia, stralciato dalla manovra economica 2020 in quanto dichiarato inammissibile dal presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati. Resta confermata l’attuale normativa che prevede che i contratti per la fornitura di luce e gas con tariffe calmierate dall’Arera dovranno interrompersi il 1° luglio 2020.