Askoll Eva (Aim) – Ricavi preliminari 2019 in crescita del 23% a 17,5 milioni

Il Consiglio di amministrazione di Askoll Eva ha esaminato i dati preliminari dell’esercizio 2019. I risultati definitivi saranno esaminati e approvati nel corso della riunione prevista il prossimo 20 marzo.

I ricavi sono cresciuti del 23% a 17,5 milioni, beneficiando in particolare del contributo del segmento retail che ha registrato in Italia un incremento del 160% delle immatricolazioni di scooter con velocità maggiore di 45 km/h (Askoll eS3).

Askoll EVA conferma, quindi, la propria leadership con una quota pari al 50% del mercato. Nel secondo semestre si è registrato anche un incremento rilevante delle vendite nel segmento sharing, soprattutto grazie al maxi ordine di eCooltra pari a 2.200 pezzi dell’agosto 2019.

Il dato sul fatturato risulta sostanzialmente in linea alle attese degli analisti e inferiore rispetto alla previsione pari a 19,7 milioni comunicata dalla società lo scorso settembre in occasione dell’approvazione dei risultati semestrali 2019 e della contestuale revisione del Piano Industriale 2020-21.

Lo scostamento è dovuto principalmente al leggero slittamento dei piani di sviluppo nei segmenti sharing e professional, che scontano l’incertezza delle politiche di espansione degli operatori del settore.

In particolare, si segnala il differimento al mese di gennaio 2020 dell’avvio della collaborazione con un nuovo importatore israeliano, che ha comportato lo spostamento al corrente esercizio della vendita del primo lotto di scooter, originariamente previsto per la fine del 2019.

A livello di gestione operativa, l’Ebitda si è mantenuto ancora negativo per 4,2 milioni, sostanzialmente in linea ai 4,3 milioni del 2018 e alle previsioni del piano industriale, ma superiore rispetto alle stime degli analisti.

L’Amministratore Delegato Gianfranco Nanni ha dichiarato: “Siamo soddisfatti dei ricavi preliminari del 2019, che registrano una crescita a doppia cifra a dimostrazione che le azioni intraprese vanno nella giusta direzione”.

“Il 2020 ha già visto l’avvio di importanti progetti tra cui la sottoscrizione di memorandum esplorativo con una realtà leader nel settore automotive in India, un Paese in forte crescita nell’ambito delle energie rinnovabili, volta ad avviare una fase di indagine per valutare l’interesse da parte dei consumatori e aziende indiane verso i prodotti a marchio Askoll EVA”.

“In considerazione anche del forte interesse del mercato, della Commissione Europea nonché dei governi nazionali verso le tematiche legate all’ecosostenibilità, siamo molto fiduciosi di registrare ulteriori miglioramenti anche per l’esercizio in corso”.