4Aim Sicaf (Aim) – Il portafoglio partecipazioni sale a 14,7 mln nel 2019

Il cda di 4Aim Sicaf, prima Sicaf focalizzata su investimenti in società quotate e quotande su Aim Italia, ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2019.

Giovanni Natali, presidente di 4Aim Sicaf, ha così commentato i risultati: “L’esercizio si è caratterizzato per il significativo miglioramento del risultato della gestione investimenti. L’ulteriore aumento di capitale sociale per 18.450.000 euro, ha consentito alla SICAF di dotarsi di un patrimonio investibile adeguato alle possibilità offerte dal mercato AIM Italia che presenta interessanti prospettive di sviluppo”.

“La positiva relazione tra i due fattori ha fatto si che il valore unitario delle azioni (NAV) al 31 dicembre 2019 si sia incrementato del 42% circa rispetto all’anno precedente”, ha aggiunto Natali.

Il risultato netto della gestione investimenti è stato positivo per 539,4 mila euro (-532,6 mila euro nel 2018), comprensivo di utili da realizzi per 413,1 mila euro (164,9 mila euro nel periodo di confronto), plusvalenze nette per 111,8 mila euro (minusvalenze per -732,3 mila euro nell’anno precedente), interessi, dividendi e altri proventi per 14,5 mila euro (34,5 mila euro nel 2018).

Al netto di altri oneri finanziari per 52,6 mila euro (1,5 mila euro nell’anno precedente), il risultato netto della gestione caratteristica è positivo per 486,8 mila euro (negativo per 534,1 mila euro nel 2018).

Dopo oneri di gestione scesi a 1,2 milioni (-12,2% a/a), il risultato operativo ha significativamente ridotto il deficit a 759 mila euro (- 1,9 milioni nell’anno precedente).

Gli altri ricavi e oneri sono aumentati a 746,7 mila euro (+33,8% su base annua). La voce include 801,5 mila euro derivanti dall’attività di advisory, al cui interno i ricavi da consulenze sono ammontati a 734,1 mila euro.

Il periodo si è chiuso con un una perdita netta ridottasi a 434,7 mila euro, a fronte dei -1,6 milioni mila del 2018.

A fine dicembre il portafoglio di partecipazioni sale a 14,7 milioni (3,2 milioni al 31 dicembre 2018).

Al 30 giugno il portafoglio di investimento era composto da: Abitare In, Agatos, Alkemy, Amm, Borgosesia, Cdr Advance Capital, Clabo, CleanBnb, Copernico Sim, Costamp Group, Cover 50, CrowdfundMe, Culti Milano, Cyberoo, DBA Group, Digital360, Digital Value, DigiTouch, DHH, Esautomotion, Fervi, Finlogic, Gibus, Gismondi 1754, Grifal, Health Italia, Ilpra, Italian Wine Brands, Kolinpharma, Lucisano Media Group, Maps, Marzocchi Pompe, Neodecortech, Neosperience, Officina Stellare, Pharmanutra, Powersoft, Radici, Relatech, Sec, Seif, SG Company, SOSTravel, Telesia, TraWell Co., UCapital 24 e Vetrya.

Si tratta di quote di partecipazione sotto la soglia del 5%, conformemente alle politiche di mitigazione del rischio proprie della società.

Al 31 dicembre 2019 il patrimonio netto si attesta a 22 milioni, a seguito della conclusione, a luglio 2019, della seconda fase di raccolta di capitale. A seguito della sottoscrizione di da parte di primari investitori di 18,5 milioni, il capitale sociale è salito a 24,8 milioni.

Il valore unitario delle azioni (NAV) a fine dicembre 2019 è salito a 443 euro (+42% rispetto ai 312,2 euro del 31 dicembre 2018).

La società nel corso dell’esercizio 2020 ha proseguito nella propria attività di investimento sul mercato Aim Italia. Per effetto dell’esecuzione dell’aumento di capitale fino a 24,8 milioni e relativa disponibilità dei fondi da destinare all’attività istituzionale di investimento.

La società ha visto un significativo sviluppo delle attività di investimento sul mercato Aim Italia già a partire dal mese di settembre 2019, che prosegue nel corso del 2020.

4Aim Sicaf non esclude di sottoporre alla deliberazione di un’assemblea, da tenersi nel corso del 2020, di incrementare ulteriormente le proprie disponibilità deliberando un nuovo aumento del capitale sociale, rivolgendosi prevalentemente ad investitori istituzionali che avranno valutato positivamente la progettualità della SICAF e la sua natura di innovativo strumento d’investimento.