Askoll Eva (Aim) – Boom di vendite nel primo bimestre 2020

“Siamo indubbiamente soddisfatti dell’andamento nei primi 2 mesi del 2020, che conferma la qualità dei nostri prodotti e la strategia commerciale e di marketing adottata” ha dichiarato l’Amministratore delegato di Askoll EVA Gian Franco Nanni.

Secondo i dati ufficiali del Ministero dei Trasporti, il gruppo si è confermato leader del mercato elettrico in Italia, con il maggior numero di veicoli immatricolati nel primo bimestre di quest’anno.

“Essere stati tra i primi operatori in Italia a proporre modelli di scooter elettrici, sia per i consumatori che per il mondo professionale, ci sta offrendo un importante vantaggio competitivo in un mercato che ricordo avere ancora potenzialità di crescita considerevoli” prosegue Nanni.

Il numero di veicoli Askoll EVA immatricolati nei primi due mesi del 2020 ammontano a 548 unità con un incremento del 159% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, confermando il trend positivo del 2019.

Dati che hanno sicuramente beneficiato della conferma degli incentivi statali e che dimostrano la sempre maggiore attenzione dei consumatori nei confronti della mobilità sostenibile, consentendo al gruppo di rimanere fiducioso sulle prospettive per i prossimi anni.

“Siamo in tanti ad aver già adottato nuove abitudini che limitino la nostra carbon-footprint. I motivi per i quali si predilige sempre più la mobilità elettrica sono innumerevoli e non solo in termini di sostenibilità ambientale” spiega Nanni.

“L’utilizzo degli e-scooter non solo riduce le emissioni nocive, ma costituisce anche una soluzione conveniente perché permette di azzerare il costo del carburante e pratica perché si può effettuare la ricarica ovunque, semplicemente collegandosi a una normale presa di corrente”.

Il buon andamento dell’immatricolato per Askoll EVA è dimostrato anche nella categoria ciclomotori che si conferma sul podio con Askoll ES1, il ciclomotore più venduto dall’azienda vicentina e secondo assoluto nella categoria dei “cinquantini” (considerando sia gli scooter tradizionali, sia quelli elettrici) con 383 unità.

“Questi dati confermano che ci sia un interesse crescente da parte dei consumatori italiani verso i prodotti a marchio Askoll EVA, sia per uso privato, sia in modalità sharing. Quello che osserviamo è che la clientela retail italiana apprezza i nostri prodotti per la capacità di coniugare qualità tecnica a uno stile distintivo made in Italy e alla praticità di utilizzo”.

Caratteristiche che, sottolinea il Ceo della società, “ci riconoscono anche all’estero come mostrano i numerosi apprezzamenti ricevuti da parte di molti operatori del settore durante l’Auto Expo Components 2020, il più importante salone in Asia dedicato al mondo dei motori tenutosi dal 6 al 9 febbraio a Nuova Delhi a cui abbiamo partecipato per la prima volta quest’anno”.