Aim (-3,5%) – Grifal (+8,1%) in controtendenza, listini sotto pressione

Il Ftse Aim Italia ha chiuso la seduta di ieri con un -3,5%, rispetto al -9,9% del London Ftse Aim 100 e al -10,3% del London Ftse Aim All Share.

Il volume dei titoli scambiati si è attestato a 11.024.164 pezzi, inferiore rispetto alla media delle 30 sedute precedenti.

Piazza Affari continua a subire gli effetti negativi della diffusione del Covid-19 anche se gli ultimi dati diffusi questa mattina sembrano registrare una lieve diminuzione dei casi.

Acquisti su Confinvest (+11,2%), Grifal (+8,1%), Neosperience (+6,5%) e Culti (+4,8%). Debutto positivo per Unidata, che chiude con un rialzo del 2,8% rispetto al prezzo di collocamento.

Per quanto riguarda le notizie sulle altre società dell’Aim, Renergetica ha sottoscritto un contratto con Alamo Cement Company per lo sviluppo di un impianto fotovoltaico per una potenza installata sino a 10MWp destinato all’energizzazione di un sito industriale in Texas.

Bfc ha reso noto di aver presentato domanda di partecipazione al bando di gara del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per il: “Servizio di raccolta, elaborazione e diffusione del segnale televisivo originato dalle riprese delle corse negli ippodromi italiani e stranieri e servizi annessi” del valore complessivo a base d’asta di 54,99 milioni.