Gel (Aim) – Utile netto in crescita del 8,2% nel 2019

Nel 2019 la società guidata da Aroldo Berto ha registrato ricavi netti sostanzialmente stabili a 16,5 milioni (16,7 milioni nel 2018).

Dalla ripartizione dei ricavi per area geografica, il mercato di riferimento di Gel resta quello italiano, che ha contribuito per il 72% al fatturato totale, con vendite pari a 11,9 milioni (13,2 milioni nel 2018). Il restante 28% è attribuibile alle vendite estere pari a 4,7 milioni (3,5 milioni nel 2018).

Dalla ripartizione per business di attività, la divisione “Domestica” ha riportato ricavi per 12,7 milioni (il 77% del totale del giro di affari), sostanzialmente in linea con il periodo di confronto, mentre la divisione “Industriale” ha contribuito per 3,8 milioni (4,2 milioni al 31 dicembre 2018).

L’Ebitda scende a 2,3 milioni (-18,7% vs 2,8 milioni del 2018), con il relativo margine al 13,7% (16,7% nel 2018), un andamento che sconta gli investimenti in ricerca e sviluppo per migliorare la tecnologia e spese straordinarie per all’avviamento della filiale cinese.

Una dinamica che si amplifica a livello di Ebit pari a 907mila euro (-40,2% vs 1,5 milioni nel 2018), con il relativo margine al 5,5% (9,1% nel 2018).

Il conto economico si chiude con un utile netto di 302mila euro, in crescita del 8,2% rispetto al periodo di confronto.

L’indebitamento finanziario netto adjusted, inclusivo dei debiti per leasing, è pari a 5,7 milioni, in miglioramento di 2,6 milioni rispetto a 8,3 milioni di fine dicembre 2018.

Evoluzione prevedibile della gestione

Il management segnala che “le attese macroeconomiche per il 2020 continuano ad essere gravate dall’incertezza e dal timore di un ulteriore rallentamento dell’economia globale, sotto il peso di diversi elementi di rischio connessi ai fattori geopolitici, a cui di recente si è aggiunto lo scoppio della pandemia del Coronavirus i cui effetti socio-economici sull’economia globale sono ad oggi ancora molto difficili da prevedere, oltre ad aver già comportato una revisione al ribasso delle previsioni di crescita della domanda in Cina per il 2020, che potrebbe influenzare la crescita della Società in tale mercato”.

Tuttavia Gel “gode di tutte le condizioni economiche e finanziarie per un sostenibile equilibrio di lungo periodo” e gli amministratori ritengono di “poter affrontare positivamente tutte le sfide del mercato negli anni a venire”.