Lucisano Media Group (Aim) – Utile netto in calo a 2,3 mln nel 2019

Nel 2019 il gruppo Lucisano Media Group ha consuntivato ricavi e proventi operativi pari a 38 milioni, in aumento del 2,3% rispetto a quelli realizzati nell’esercizio 2018, nonostante la chiusura del Multiplex Andromeda Brindisi per 45 giorni tra novembre e dicembre 2019.

Nell’ambito dell’esercizio sale cinematografiche (Multiplex) si segnala l’aumento delle presenze  (+24%) e degli incassi (+26%). Nello specifico, le presenze hanno sovraperformato il trend di mercato (+14%) raggiungendo i 2,021 milioni di spettatori, mentre gli incassi da box office hanno beneficiato anche dell’aumento del prezzo medio del biglietto.

L’Ebitda si è fissato a 13,4 milioni (+1,4%), rappresentando il 35,2% dei ricavi e proventi operativi.

L’Ebit è risultato pari a 3,3 milioni (-20,2% sul 2018), pari all’8,9% dei ricavi e proventi operativi.

Il gruppo ha chiuso l’esercizio con un utile netto di 2,3 milioni, in calo del 29,8% anche in relazione all’aumento degli oneri finanziari principalmente per l’applicazione dell’IFRS 16.

A fine anno 2019 l’indebitamento finanziario netto (al netto dei beni in leasing) si è ridotto
da 25,9 milioni al 31 dicembre 2018 a 24,4 milioni, grazie ad una più incisiva azione di gestione del capitale circolante, in particolare in relazione agli incassi dai broadcaster e distributori.

Nei prossimi mesi il business del gruppo sarà inevitabilmente influenzato dall’evolversi
dell’emergenza Covid-19 e dall’impatto che l’emergenza stessa potrà avere sul contesto economico generale. In ogni caso, il comparto delle sale cinematografiche beneficerà degli ammortizzatori sociali messi in campo dal Governo, mentre il comparto della produzione audiovisiva ha già di suo una struttura di costi fissi estremamente ridotta.