Mercati – Prevista apertura sotto la parità

Le borse europee dovrebbero iniziare la seduta in territorio negativo, con il sentiment dei mercati diviso tra le speranze sulla ripresa dell’economia globale e i timori per la nuova accelerazione dei casi di coronavirus.

Chiusura positiva ieri a Wall Street, con il Nasdaq (+0,7%) che ha segnato un nuovo record storico anche grazie al nuovo massimo di Apple. Il Dow Jones, invece, ha guadagnato lo 0,5% e lo S&P 500 lo 0,4%.

Poco mossi stamane i mercati asiatici con Tokyo che ha terminato in ribasso dello 0,1%, mentre Shanghai avanza dello 0,2% e Hong Kong cede lo 0,3%.

Gli investitori scommettono che l’ammontare senza precedenti di stimoli messi in campo da banche centrali e autorità riusciranno a proteggere l’economia anche dal riemergere della crisi sanitaria.

La lettura preliminare degli indici Pmi di giugno diffusa ieri, inoltre, ha evidenziato segnali di miglioramento con la progressiva riapertura delle attività in diversi paesi, proseguendo il recupero iniziato a maggio.

Il top virologo Usa Anthony Fauci ha però messo in guardia sul fatto che il virus non sembra prendersi una pausa estiva, dicendosi preoccupato sulla situazione dei contagi in diversi stati ma escludendo al momento l’ipotesi di nuovi lockdown.

Sul fronte macro, l’agenda di oggi prevede l’indice Ifo di giugno sulla fiducia delle aziende in Germania, oltre alla diffusione delle nuove stime del Fondo monetario internazionale sulla crescita 2020.