Casta Diva Group (Aim) – Prosegue nella crescita per linee esterne

Il cda di Casta Diva Group ha deliberato di procedere all’acquisto dell’ultimo 49% di District, la subholding del gruppo dedicata alla Live Communication. La quota di minoranza, detenuta da Fiducia, è stata valutata 485 mila euro e il pagamento sarà effettuato in 4 rate uguali tra il 2020 e il 2023.

Casta Diva procederà poi ad una semplificazione del gruppo, fondendo Casta Diva Events (CDE) in G2. Eventi (G2) e subito dopo procedendo ad una fusione inversa di District in G2 Eventi. Il cda di quest’ultima sarà presieduta da Matteo Valcelli e l’Ad sarà Michele Costantino. Ernesto De Pellegrini sarà procuratore alle operations di G2.

Su un altro fronte, Casta Diva Group semplifica la struttura delle partecipazioni attraverso la fusione di K2 Com in CDFE, che cambierà nome diventando Casta Diva Ideas (CDI), la fonte di creatività del gruppo, dedicata sia alla digital che alla live communication. Il cda di CDI sarà composto da Raffaele Cozza, presidente, Francesco Conticello (già Chief Creative Officer) del gruppo AD e Francesca Panigutto come consigliere.

Il cda ha inoltre approvato le linee guida illustrate dal Presidente in relazione alla razionalizzazione del comparto estero e deliberato poi di aumentare, in via scindibile e a pagamento, il capitale sociale per un importo massimo di 1,3 milioni mediante emissione di massime 2.512.968 azioni ordinarie da offrirsi in opzione ai soci.

Aumento di capitale con diritto di opzione

Il cda di Casta Diva Group, in parziale esercizio della delega conferita dall’assemblea straordinaria del 18 luglio 2016, ha deliberato di aumentare in via scindibile e a pagamento, il capitale sociale per un importo massimo di 1,3 milioni mediante emissione di massime n. 2.512.968 azioni ordinarie da offrirsi in opzione ai soci.

Il cda ha determinato, un prezzo di emissione delle azioni pari a 0,50 euro, che include un premio sconto del 2% circa alla media ponderata dei prezzi ufficiali di mercato registrati nei tre mesi precedenti la la data di ieri. Le nuove azioni sono offerte in opzione agli azionisti nel rapporto di 1 nuova azione ogni 7 azioni possedute.

L’operazione è finalizzata a fornire alla aocietà l’opportunità di rafforzare la propria situazione patrimoniale, incrementando i mezzi propri a disposizione della stessa per consentire a Casta Diva di cogliere le opportunità di mercato nell’ambito della strategia di crescita per linee interne ed esterne.

La data di stacco dei diritti di opzione è il 31 agosto 2020. I diritti di opzione dovranno essere esercitati, a pena di decadenza, nel periodo di offerta stabilito tra il 31 agosto 2020 e il 17 settembre 2020 compresi. Gli stessi diritti di opzione saranno negoziabili su AIM Italia dal 31 agosto 2020 e l’11 settembre 2020 compresi.

Si segnala che l’azionista di maggioranza relativa Reload (con il 52,75%) ha già comunicato l’impegno irrevocabile a sottoscrivere una quota di aumento di capitale pari a massimi  400 mila euro. Le azioni rimaste inoptate al termine del periodo di offerta, e non oggetto di diritto di prelazione, potranno essere collocate presso terzi entro il termine finale di sottoscrizione dell’aumento di capitale, ossia entro il 30 giugno 2021.

Aumento di capitale senza diritto di opzione

Il cda ha inoltre deliberato di esercitare parzialmente la delega conferita dall’assemblea degli azionisti in data 18 luglio 2016 e di aumentare in via scindibile e a pagamento, il capitale sociale, con esclusione del diritto di opzione mediante l’emissione di 200.000 azioni per un valore unitario delle azioni di 0,50 euro e pertanto per un importo complessivo massimo nominale di 100 mila euro.

Le azioni emesse saranno offerte in sottoscrizione, con la modalità ed i benefici della disciplina di cui al cd. “Work for Equity” a fornitori di opere e servizi del gruppo a valere quale corrispettivo, sostitutivo del pagamento in denaro, per le prestazioni svolte, in guisa che la consegna dei titoli emessi risulti satisfattiva ed estintiva delle obbligazioni medesime.

Le azioni che saranno rivenienti dall’aumento di capitale a servizio del cd.“WorkforEquity” saranno offerte in sottoscrizione successivamente al 17 settembre 2020.