UCapital24 (Aim) – Ok del cda all’integrazione di Selfiewealth, operazione da 5,4 mln

Il cda di UCapital24 ha approvato l’operazione di integrazione societaria con Selfiewealth, società attiva nel settore del robo–advisory.

L’operazione, da realizzarsi attraverso il conferimento del 100% delle partecipazioni detenute dai soci di Selfiewealth per un valore complessivo pari a 5,4 milioni, si qualifica come reverse take-over e prevede l’emissione di 1.350.000 nuove azioni al prezzo di 4 euro per azione (di cui 1 euro per azione a capitale sociale e 3 euro per azione a sovrapprezzo)
Il flottante al completamento dell’operazione sarà pari al 16 per cento.

L’operazione, che si inserisce all’interno della strategia di crescita di UCapital24, ha l’obiettivo di ampliare l’offerta della piattaforma valorizzando il servizio di robo advisor già integrato all’interno di UCapital24 con l’offerta di Selfiewealth.

Descrizione di Selfiewealth

Selfiewealth è una società di robo-advisory che ha realizzato un motore proprietario che sfrutta un sistema di intelligenza artificiale che produce indicatori finanziari basandosi sulla teoria previsionale di serie temporali. In particolare, Selfiewealth offre analisi, previsioni e servizi di informazione finanziaria attraverso la piattaforma proprietaria, denominata Alphiewealth.

Tramite il proprio robot advisor, Selfiewealth fornisce servizi di selezione e ottimizzazione di portafogli standard, fornendo altresì strumenti di analisi per ogni tipologia di investimento.

L’operazione ha un’importante valenza strategica per UCapital24, in quanto permetterà agli utenti/clienti della piattaforma di usufruire anche dei servizi offerti da Selfiewealth, consentendo a UCapital24 di rafforzare il proprio team IT con l’inserimento di nuove risorse, messe a disposizione da Selfiewealth a supporto dello sviluppo del progetto.

I nuovi ingressi consentiranno un incremento del know how del team informatico della società, garantendo anche una riduzione dei costi del personale.

L’operazione dovrebbe garantire, inoltre, un ampliamento della base utenti su cui la società potrà agire, in un secondo momento, con azioni mirate per la conversione in clienti dalla versione free alla versione premium dei servizi offerti.

Questo consentirebbe di integrare i prodotti offerti tramite la piattaforma, realizzando strategie di cross selling, con particolare riferimento al nuovo servizio di robo advisor.

Gianmaria Feleppa, fondatore e amministratore delegato di UCapital24, ha commentato: “L’acquisizione di Selfiewealth è un’operazione strategica che si inserisce nella strategia di crescita di UCapital24. Da un lato infatti ci permette di ampliare l’offerta della piattaforma, potenziando il servizio di roboadvisor, dall’altro, a livello commerciale, consentirà a UCapital24 di incrementare la propria base utenti. L’inserimento di nuove risorse provenienti da Selfiewealth, inoltre, contribuirà al potenziamento della struttura IT della società.

Abbiamo lavorato intensamente a questo progetto da mesi e siamo molto orgogliosi di averlo portato a termine con successo, soprattutto alla luce del periodo appena trascorso, sicuramente uno dei periodi più difficili della storia recente del nostro Paese. UCapital24 ha intenzione di crescere ancora a livello strutturale e contiamo di continuare a lavorare a operazioni di questo tipo”.

Reverse take-over 

La società ha sottoscritto un accordo vincolante strumentale alla realizzazione dell’operazione di integrazione con i soci di Selfiewealth, che si sono impegnati a sottoscrivere un aumento di capitale ad essi riservato mediante conferimento delle partecipazioni da questi detenute in Selfiewealth a liberazione del suddetto
aumento di capitale.

In sede ordinaria, l’assemblea, che sarà convocata in data 3-4 settembre 2020,  dovrà deliberare in merito all’operazione che si qualifica come reverse take over.

In sede straordinaria, l’assemblea dovrà deliberare in merito all’aumento di capitale a
pagamento, per massimi 1,35 milioni, oltre al sovrapprezzo pari a 4,05 milioni mediante emissione di massime 1.350.000 azioni ordinarie, con esclusione del diritto di opzione, riservato ai soci di Selfiewealth e da liberarsi in natura mediante conferimento delle partecipazioni da questi detenute nella stessa Selfiewealth.

Il cda ha stabilito che il prezzo delle 1.350.000 azioni di nuova emissione sarà pari a 4 euro per azione (di cui 1 euro da imputare a valore nominale e 3 euro a titolo di sovrapprezzo), prezzo corrispondente quello di collocamento delle azioni di UCapital24 in sede di ammissione alle negoziazioni su Aim Italia.

Il prezzo di sottoscrizione non solo è superiore al patrimonio netto per azione (pari alla data del 31 dicembre 2019 a 1,37 euro) ma anche alla media aritmetica del prezzo delle azioni della società registrata nell’ultimo semestre (media del prezzo ufficiale al 27 luglio 2020 pari a circa 2,28 euro).

Il cda ha ritenuto che il valore complessivo del conferimento delle partecipazioni dei soci di Selfiewealth dovesse essere determinato nella misura pari a quanto contrattualmente pattuito con i conferenti soci di Selfiewealth, risultando essere pari a complessivi 5,4 milioni.

In particolare, l’aumento di capitale riservato potrà essere sottoscritto mediante il conferimento in natura della totalità delle partecipazioni detenute in Selfiewealth da parte dei soci da perfezionarsi, con riferimento alle quote rappresentative del 90% del capitale, entro il 30 settembre 2020 e, con riferimento alle restanti quote rappresentative del 10% del capitale, detenuto dal socio Masada, entro il 31 gennaio 2021.

La situazione epidemiologica da Covid-19 ha contribuito a ritardare ulteriormente l’avvio del piano industriale 2019-2022, rendendo non più perseguibili i dati previsionali indicati nel documento di ammissione pubblicato in sede di ammissione alle negoziazioni delle azioni della società su Aim Italia, nei tempi originariamente previsti.

La società, considerata l’attuale situazione contingente di mercato, connotata da forte
variabilità e mutevolezza, valuterà nei prossimi mesi, anche in considerazione delle evoluzioni del contesto di riferimento l’approvazione dati prospettici aggiornati.

Nella tabella seguente è illustrata la compagine azionaria all’esito dell’integrale conferimento a liberazione dell’aumento di capitale riservato.