Gel (Aim) – Il nuovo piano industriale 2020B-2022E si basa su una ripresa V-shaped

Il Cda di GEL ha approvato le linee guida strategiche per il prossimo biennio e il nuovo Piano Industriale 2020B-2022E aggiornato sulla base dell’attuale situazione macroeconomica nonché sulla prevedibile evoluzione del mercato di riferimento.

Una revisione attribuibile agli effetti provocati dall’emergenza sanitaria e al conseguente lockdown che ha imposto la parziale chiusura dello stabilimento e blocco della produzione nonché impattato sul mercato di riferimento di GEL e sulle sue prospettive.

Nel caso in cui la situazione sanitaria si stabilizzasse e non si verificassero ricadute, la società ipotizza che a partire dal quarto trimestre 2020 il mercato possa trovare nuovi equilibri e iniziare a recuperare parte del terreno perduto (ripresa V-shaped), per riallinearsi ai valori del 2019 presumibilmente entro la metà di giugno 2021.

Nel caso di nuove ricadute, il processo di recupero sarebbe più lungo (ripresa U-shaped) e si assisterebbe ad un riallineamento dei valori di mercato ai livelli del 2019 non prima del primo o del secondo trimestre del 2022.

Il nuovo Piano Industriale 2020B-2022E di GEL si basa su uno scenario di ripresa V-shaped.

La società punta a raggiungere i seguenti obiettivi industriali entro il 2022E:

  • recupero completo del fatturato della divisione domestica entro il 2021 rafforzando e
    consolidando la posizione di leadership nel mercato Italia;
  • conferma ed espansione della nuova linea di prodotti igienizzanti, messa a punto nel
    2020 per rispondere alla domanda di tali prodotti a causa del COVID-19;
  • incrementare competitività e profittabilità aziendale facendo leva sui costi di produzione di una serie di prodotti maturi ma fondamentali per coprire il mercato e indirizzando alcune risorse verso attività percepite a maggior valore aggiunto dalla clientela;
  • riorganizzare la divisione industriale e aumentarne il livello di collaborazione con la
    divisione domestica per fare focus sugli impianti di taglia medio piccola;
  • valutare possibili operazioni di M&A per accrescere più rapidamente i volumi di vendita e accedere più rapidamente a segmenti di mercato non coperti o a mercati geografici non presidiati.

Di seguito i principali obiettivi industriali per il 2022E riclassificati secondo il metodo finanziario:

  • Ricavi Netti pari a circa 15,3 milioni;
  • EBITDA pari a circa 2,6 milioni;
  • Indebitamento finanziario netto Adjusted pari a circa 2,0 milioni.
Fonte: dati societari