Esautomotion (AIM) – KT&Partners migliora il fair value a 3,49 euro e rivede le stime fino al 2023

KT&Partners ha migliorato il fair value di Esautomotion da 3,44 a 3,49 euro, valore pari a un potenziale upside di oltre il 90% rispetto alle quotazioni attuali.

La boutique finanziaria sottolinea come il business della società, durante i primi sei mesi dell’anno, sia stato impattato dalla diffusione della pandemia che ha causato l’interruzione della produzione e provocato un calo della domanda.

La flessione dei ricavi registrata a livello locale ed europeo è stato parzialmente compensata dalla domanda sul mercato cinese e turco. Il Gruppo intende continuare a crescere ed espandersi soprattutto in Cina, dove è stato riscontrato un significativo apprezzamento dei prodotti Esautomonion anche a seguito della partecipazione alla “China International Industrial Fair” 2020.

Alla luce dei risultati del primo semestre, la boutique finanziaria ha lasciato invariate le previsioni sui ricavi, rivedendo però le stime sulla marginalità alla luce del rallentamento dell’economia, della forte incidenza del costo dei servizi e lo sfavorevole mix di prodotto.

L’Ebitda è ora atteso in calo di circa il 15% a 3,1 milioni con una marginalità pari al 18% a fine 2020, per poi raggiungere i 6,6 milioni con un’incidenza del 23% circa nel 2023 (-12% rispetto alla precedente stima).