Gismondi (Aim) – Fatturato a 3,5 milioni (+7%) nei 9M 2020

Nei primi nove mesi del 2020 Gismondi 1754 ha riportato un fatturato gestionale consolidato totale pari a 3.468 migliaia di euro, in crescita del 7% su base annua.

A tale incremento hanno contribuito, in particolare, il canale wholesales Europea (a 83.304 euro da 24.575 euro dei 9M 2019), il negozio di S. Moritz (a 119.672 euro da 49.718 euro di 9M 2019), e le special sales, ovvero la vendita di gioielli “su misura” (+32% a 1.857 migliaia di euro).

Analizzando i ricavi per aree geografiche, al 30 settembre 2020 l’incidenza sul fatturato consolidato gestionale è crescente in modo trasversale rispetto a tutti i mercati in cui Gismondi 1754 opera, con particolare menzione per il mercato statunitense (pari al 43% del fatturato) e il mercato italiano (pari al 14% dei ricavi).

Usa ed Europa si confermano le aree che incidono maggiormente sul fatturato del Gruppo, ma si stanno progressivamente affermando anche il mercato Russo e il Middle East, entrambi con un’incidenza del 7%. Il resto dei Paesi vale complessivamente il 10% del fatturato consolidato.