Enertronica (Aim) – Assemblee approvano aumento capitale con e senza diritto di opzione e modifica regolamento Warrant

Si è riunita ieri l’Assemblea Straordinaria degli Azionisti e l’Assemblea dei Portatori “Warrant Enertronica 2018-2021”.

L’Assemblea Straordinaria ha deliberato un aumento di capitale sociale da offrire in opzione agli aventi diritto della società, mediante emissione di azioni ordinarie fino a massimi 10 milioni, compreso sovrapprezzo, e mediante emissione di massime 20 milioni di azioni ordinarie, da eseguire anche in forma scindibile, entro il 31 dicembre 2022.

L’operazione è volta a reperire nuove risorse finanziarie da utilizzarsi nell’ambito dell’attività Enertronica Santerno e al fine di perseguire la relativa strategia di investimento e sviluppo, nonché rafforzare la propria struttura finanziaria e patrimoniale.

L’Assemblea Straordinaria ha, altresì, deliberato la revoca della delega conferita il 27 aprile 2018, che prevedeva la facoltà di aumentare il capitale sociale, a pagamento e in via scindibile, anche in più tranche, per massimi 4,99 milioni, da offrire in opzione a tutti i titolari di azioni Enertronica e portatori di obbligazioni convertibili in azioni della Società, esercitata dal Cda il 23 maggio 2018.

Con riferimento ai “Warrant Enertronica 2018-2021”, l’Assemblea Soci e a seguire l’Assemblea dei Portatori Warrant, hanno deliberato l’estensione del Termine di Scadenza (come definito nel regolamento degli stessi) dei Warrant al 24 marzo 2023 e di conseguenza di modificarne la denominazione in “Warrant Enertronica 2018-2023”.

Inoltre, le assemblee hanno deliberato la modifica del Terzo Periodo di Esercizio, ora ricompreso tra il 8 e il 19 febbraio 2021, al prezzo di esercizio di 1,45 euro.

Esse hanno introdotto: un quarto periodo di esercizio (tra il 4 e il 15 ottobre 2021), al prezzo di esercizio di 1,45 euro; un quinto e sesto periodo di esercizio (rispettivamente tra il 9 e il 20 maggio 2022 e tra il 10 e il 21 ottobre 2022) al prezzo di esercizio di 1,60 euro; un settimo periodo di esercizio (tra il 13 e il 24 marzo 2023) al prezzo di esercizio di 1,76 euro.

Infine, l’Assemblea Soci ha modificato l’aumento di capitale a servizio dei Warrant, deliberando la modifica e connessa estinzione della delega ad aumentare il capitale sociale in uno o più volte, a pagamento e in via scindibile, entro il 31 maggio 2019 per un ammontare massimo di 1.034.34,30 euro oltre sovrapprezzo, mediante emissione di azioni ordinarie, da riservare esclusivamente a servizio dell’esercizio dei Warrant.

Al suo posto, i soci hanno previsto un aumento di capitale sociale per massimi nominali 529.478,40 euro, oltre sovrapprezzo, mediante emissione di massime 5.294.784 azioni ordinarie a servizio dell’esercizio dei Warrant e con scadenza al 24 marzo 2023.