Clabo (Aim) – Vendite in calo nel 3Q e nei 9M 2020

Clabo, attiva nel settore delle vetrine espositive professionali per gelaterie, pasticcerie, bar, caffetterie e hotel, ha comunicato che nel terzo trimestre 2020 le vendite del gruppo sono diminuite, rispetto al pari periodo del 2019, dell’8% a 9 milioni, mentre gli ordini sono aumentati del 18,4% a 10,7 milioni.

Dal lato geografico le vendite sono aumentate in Europa e Nord America, stabili in Medio Oriente e Sud America, ma sono ancora deboli nei mercati asiatici dove si registra però un buon recupero della Cina Mainland. In Nord America prosegue la crescita del business “small retail ”, una linea di prodotti dedicata ad una fascia di clientela non coinvolta dai lockdown.

Nel segmento tradizionale del BPG si riscontra una buona ripresa degli ordinativi nei principali mercati europei, principalmente in Italia e in Germania.

Da inizio d’anno le vendite segnano una contrazione del 27,1% a 28,2 milioni, mentre nei primi nove mesi del 2020 gli ordini si sono ridotti del 18,8% a 30 milioni, dinamiche che risentono del forte calo di attività registrato nel primo semestre in Europa e in Asia a causa della chiusura di molte attività del settore HoReCa da marzo a maggio per il lockdown.

Il margine medio industriale sul portafoglio in essere alla data del 30 settembre 2020 è pari al 37,1%, sostanzialmente in linea con quello dei trimestri precedenti.