Sciuker Frames (Aim) – “Con gli Ecobonus quadruplicheremo il fatturato nel 2021”

Negli ultimi mesi, Sciuker Frames ha registrato un forte incremento degli ordini beneficiando dell’Ecobonus 110% previsto nel Decreto Rilancio, che consentono di prevedere un fatturato 2020 in crescita del 25% per poi addirittura quadruplicarlo nel 2021. Numeri che confermano un outlook molto positivo per il gruppo, rafforzato ulteriormente dal piano del governo per un’estensione almeno triennale della normativa. Prospettive apprezzate anche dal mercato, con il titolo a Piazza Affari che ha più che raddoppiato il proprio valore da inizio novembre.

Il governo sta studiando un piano per prorogare il Superbonus 110% per l’edilizia introdotto con il Decreto Rilancio, estendendo e ampliando la normativa per almeno tre anni da finanziarie in parte dal Bilancio italiano e in parte con i fondi europei.

Una notizia decisamente positiva per Sciuker Frames, azienda campana attiva da 25 anni nella eco-progettazione e produzione di finestre ecosostenibili, che con l’introduzione degli Ecobonus ha registrato un vero e proprio boom di ordini negli ultimi mesi.

“L’estensione del provvedimento per noi rappresenta sicuramente una grande opportunità – conferma l’Amministratore delegato della società, Marco Cipriano – che ci consentirà non solo di tenere il fatturato del Gruppo Sciuker ben al di sopra di 50 milioni con le sole Frames ed Ecospace, ma anche di programmare piani di sviluppo ancora più ambiziosi”.

Il forte aumento dei ricavi dovrebbe infatti garantire l’opportunità di sfruttare il cash flow generato per valutare nuove opportunità di M&A, dopo il successo dell’acquisizione Ecospace, e accelerare ulteriormente il processo di internazionalizzazione.

Un vero e proprio boom di ordini

A soli pochi mesi dall’entrata in vigore della normativa, il gruppo campano ha già registrato un fortissimo incremento dell’entrata ordini, con il backlog della sola Ecospace che ha già superato quota 20 milioni andando oltre il target previsto per l’intero 2020.

Un trend che ad Avellino prevedono possa continuare anche nei prossimi mesi, anche alla luce di un mercato potenziale molto vasto. “La nostra previsione è di un’entrata ordini in ulteriore aumento” dichiara Cipriano.

“Questi primi mesi sono stati di rodaggio di tutta la macchina operativa e con novembre avremo affinato anche le capabilities di produrre SAL asseverati e con visto di conformità. Siamo diventati più efficienti su tutti i fronti e siamo pronti a servire la grande pipeline che abbiamo costruito”.

In merito al mercato potenziale, “la stima non è semplice in quanto gli immobili oggetto di riqualificazione energetica per essere elegibili all’ecobonus 110% devono risultare perfettamente a norma, senza nessun abuso, cosa che in effetti si può valutare solo caso per caso”.

“Si tratta comunque di un mercato enorme e per ora con pochissimi player realmente partiti; in tale contesto competitivo stiamo scegliendo i condomini che hanno un rapporto tra ammontare dei lavori e marginalità Ecospace maggiore”.

Outlook molto positivo, fatturato quadruplicato nel 2021

Prospettive che consentono di mantenere un outlook molto positivo sui prossimi anni, con un portafoglio ordini già molto consistente che garantisce una forte visibilità su tutto il 2021.

“Rispetto alla stima di mettere a ricavi 7 milioni sul 2020 dei 20,5 milioni di backlog di Ecospace, abbiamo 13 milioni di fatturato già assicurato per il prossimo esercizio, pari ad oltre il 100% del fatturato 2019” spiega l’Ad di Sciuker Frames.

Date le attese di un forte order intake anche nei prossimi mesi, le stime della società sono però ben più ambiziose. “Prevediamo di chiudere quest’anno con un fatturato di gruppo in crescita di oltre il 25% rispetto al 2019 e di arrivare a circa 60 milioni nel 2021, ossia moltiplicare ricavi e redditività di oltre 3 volte”.

Un trend destinato a proseguire in linea alla mission aziendale

Come detto, ad Avellino si attendono che i risultati ottenuti negli ultimi mesi siano solo un punto di partenza, continuando ad effettuare interventi di riqualificazione con lo scopo di migliorare lo stile e il comfort abitativo in chiave ecosostenibile.

“Al momento, gli interventi effettuati sono pochi e al di sotto delle stime effettuate in ambito di elaborazione del Decreto Rilancio, quindi il budget già accantonato è capiente per alimentare il ramp up dello strumento” afferma Cipriano.

Da non dimenticare, inoltre, “che si tratta comunque di un’opportunità imperdibile per lo Stato sia di attivare un moltiplicatore di ricchezza con esternalità positive sull’intera economia italiana, sia di lanciare il Paese su un’accelerazione del percorso di riduzione delle emissioni e, quindi, di ecosostenibilità”.

Alla Sciuker ritengono infatti che gli Ecobonus rappresentino non solo un boost per aumentare i ricavi, ma anche uno strumento che garantisce dei chiari benefici per tutti i cittadini.

“Proprio per questo stiamo ridisegnando il sito internet di Sciuker Ecospace in modo da valorizzare alcuni aspetti, tra cui l’ammontare di CO2 che si risparmierà annualmente grazie ai nostri interventi”.

“Il beneficio per i cittadini è importante, sia perché aumenta il valore dei loro immobili, sia perché la spesa energetica si riduce sensibilmente” conclude il Ceo.

L’apprezzamento del mercato: titolo sui massimi storici

Risultati e prospettive riconosciute e apprezzate anche dal mercato, con il titolo a Piazza Affari che ha più che raddoppiato il proprio valore in meno di un mese in parallelo alla decisa crescita degli ordini registrata dalla società.

Dalla chiusura dello scorso 2 novembre, infatti, le azioni Sciuker Frames hanno guadagnato oltre il 130% aggiornando più volte il proprio massimo storico fino a superare quota 2,40 euro.

Una forte accelerazione che consente al Gruppo di essere una delle poche società a poter vantare un bilancio borsistico decisamente positivo pur in un anno caratterizzato dallo shock pandemico, risultando tra le top performer del segmento Aim di Borsa Italiana (oltre +120% ytd rispetto al -14% del Ftse Aim Italia).