NVP (Aim) – Il cda sottoporrà ai soci proposta di delega ad aumentare il capitale per massimi 150 mila euro

Il cda di NVP ha deliberato di sottoporre all’approvazione dell’assemblea straordinaria l’attribuzione di una delega, ad aumentare il capitale sociale, in una o più volte e in via scindibile, con l’esclusione del diritto di opzione, per un importo massimo di complessivi 150 mila euro oltre al sovrapprezzo, mediante l’emissione di massime 1.500.000 azioni ordinarie, prive di valore nominale e aventi godimento regolare.

La delega consente di conseguire vantaggi in termini di flessibilità e tempestività di esecuzione al fine di poter cogliere, con una tempistica adeguata, le condizioni più favorevoli per l’effettuazione di operazioni straordinarie, ragionevolmente entro il primo trimestre 2021, che possano rendere opportuno agire con particolare sollecitudine, tenuto anche conto dell’alta incertezza e volatilità che caratterizzano i mercati finanziari.

La delega è, altresì, funzionale al perseguimento di obiettivi strategici e di espansione, nonché di rafforzamento patrimoniale e finanziario della società.

In particolare, l’aumento di capitale potrà essere destinato a facilitare lo sviluppo, la crescita e il rafforzamento della società e l’eventuale esclusione del diritto di opzione ha, inoltre, l’obiettivo di cogliere possibili opportunità di accordi con fornitori, partner industriali o finanziari, ovvero investitori di medio‐lungo periodo (anche persone fisiche) e investitori istituzionali/professionali.

Lo strumento della delega ha l’ulteriore l’indubbio vantaggio di rimettere al cda la determinazione delle condizioni economiche dell’offerta nel suo complesso, in dipendenza delle condizioni di mercato prevalenti al momento del lancio effettivo dell’operazione riducendo, tra l’altro, il rischio di oscillazione dei corsi di Borsa tra il momento dell’annuncio e quello dell’avvio dell’operazione che intercorrerebbe ove la stessa fosse decisa dall’organo assembleare.

L’esercizio della delega comprenderà anche la facoltà da parte del cda di fissare, di volta in volta, il prezzo di emissione delle azioni, compreso l’eventuale sovrapprezzo e i destinatari
dell’aumento di capitale, rispettando comunque il prezzo minimo di emissione per azione corrispondente al prezzo di offerta delle azioni ordinarie NVP registrato in sede di ammissione delle azioni alle negoziazioni su Aim Italia, avvenuta in data 5 dicembre 2019, pari a 3,80 euro per azione.

La durata della delega è prevista pari al termine di cinque anni dalla data della deliberazione assembleare e che possa essere esercitata in una o più volte. Decorso tale termine, la delega si considererà automaticamente priva di efficacia.

Il cda ha deliberato di convocare l’assemblea straordinaria per il prossimo 23 dicembre 2020 e, occorrendo, il giorno 24 dicembre 2020, in seconda convocazione.