Grifal (Aim) – Ricerca e innovazione al servizio della sostenibilità del packaging

Grifal ha diffuso il suo primo bilancio di sostenibilità, che evidenzia un player di rilievo nel settore del packaging sostenibile focalizzato al 100% sull’innovazione costante di prodotti per l’imballaggio ecocompatibili.

Nel 2019 ha investito in ricerca e sviluppo 0,9 milioni (+14,8% rispetto al 2018), pari al 5% del fatturato.

L’azienda mette al centro della propria strategia industriale un’innovazione profonda e continua come dimostra cArtù, rivoluzionaria tecnologia che ha reinventato il cartone ondulato tradizionale e, grazie a un’onda più alta, ne ha aumentato la resistenza, rendendolo una valida alternativa economica e sostenibile alle plastiche e agli altri prodotti chimici per l’imballo.

Il vantaggio in termini ambientali, come dimostra lo studio LCA presentato nel
bilancio, quantifica le emissioni di CO2 necessarie per produrre un m3 di cArtù (35 kg) e le mette a confronto con quelle necessarie a produrre la stessa quantità di cartone tradizionale (78 kg) e di polistirolo (86,45 kg).

Lo stesso studio ha esteso l’analisi all’uso di un altro prodotto che utilizza la tecnologia cArtù: utilizzando 100.000 kg di cushionPaper al posto della stessa quantità di polistirolo, si risparmiano 418.000 kg di CO2, equivalenti alla CO2 che assorbirebbero 59.976 alberi, una superficie di 84 campi da calcio.

Il bilancio di sostenibilità mette in luce anche un’azienda in salute economica che punta sul talento dei propri dipendenti: nel 2019, Grifal ha registrato una crescita del fatturato del 7,3% rispetto al 2018 e i dipendenti sono aumentati del 13% a 99 unità.

Grifal pone inoltre grande attenzione alla sicurezza, attenzione confermata anche nel 2020 quando il Covid ha colpito duramente la provincia di Bergamo, in cui ha sede Grifal. La società ha effettuato una rapida riorganizzazione nel rispetto delle indicazioni sanitarie per contrastare la pandemia e fino a fine maggio non ha registrato nessun contagio pur continuando ad operare.

L’orientamento all’innovazione di Grifal ha trasformato la crisi in un’opportunità, riconvertendo in parte la propria strategia commerciale dando una forte spinta alle vendite online (+300% dei clienti dell’E-commerce rispetto allo stesso periodo
del 2019).