Sourcesense (Aim) – Forte sviluppo della gestione operativa (Ebitda +26%) nel FY2020

Nel 2020 Sourcesense, leader nelle soluzioni cloud-native basate su tecnologie di natura “Open Source”, ha registrato un positivo andamento di tutti gli indicatori economici con una solida situazione finanziaria e patrimoniale.

Nel periodo in esame il valore della produzione del gruppo ha messo a segno una crescita double digit a 17,2 milioni (+11%), di cui ricavi per 16,1 milioni (+12% a/a).

Osservando il breakdown del fatturato, emerge un importante sviluppo della linea dedicata alle Subscriptions (+29% a 6,7 milioni) e delle linee dedicate ai Cloud Services (+21% a 2,3 mln) ed Enterprise Apps (+64% a 0,3 mln). Dinamica positiva anche per la linea Solutions (+10% a 3,5 milioni) mentre – in linea con le strategie – la linea Consulting ha segnato una contrazione del 17%.

A livello di gestione operativa, l’Ebitda si è attestato a 2,1 milioni, in forte aumento su base annua (+26%), con la relativa marginalità in progresso al 12,2% (10,8% 2019). Un risultato frutto delle strategie del gruppo volte ad orientare progressivamente le proprie attività verso service line a maggiore valore aggiunto.

Il conto economico si è chiuso con un utile netto di 0,9 milioni (+66% a/a). Segnaliamo che i dati analizzati finora non includono alcun contributo derivante dall’acquisizione di MMUL, i cui risultati economici saranno consolidati a partire dal bilancio 2021.

Dal lato patrimoniale, al 31 dicembre 2020 la posizione finanziaria netta risulta positiva per 2,1 milioni (liquidità netta), contro un indebitamento finanziario netto di 1,4 milioni al 31 dicembre 2019. Un miglioramento reso possibile dai flussi di cassa della gestione operativa e dai proceeds dell’IPO. Il patrimonio netto sale a 6,1 milioni (1,7 mln al 31 dicembre 2019) per effetto dell’aumento di capitale a servizio dell’IPO e del positivo risultato raggiunto nel 2020.

Per quanto riguarda l’outlook, l’attivazione di piani di vaccinazione a livello nazionale e internazionale lasciano prevedere una potenziale ripresa economica mondiale a partire dal secondo semestre 2021. Ipotesi di base che alimentano anche le prospettive del gruppo, che durante i primi tre mesi dell’anno ha registrato un andamento positivo degli ordini. Sourcesense sottolinea inoltre come le previsioni per i primi tre mesi abbiano confermato le proiezioni del piano. La società proseguirà anche i propri investimenti in Ricerca e Sviluppo, finalizzati al lancio e al potenziamento delle service line a maggiore valore aggiunto.