Sourcesense (Aim) – Envent indica “outperform” e prezzo target a 3,69 euro (potenziale rialzista +46%)

EnVent ha avviato la copertura sul titolo Sourcesense, assegnando raccomandazione “outperform” e indicando un prezzo obiettivo di 3,69 euro che incorpora un potenziale rialzista del 46% rispetto alla chiusura di ieri 22 aprile 2021 a 2,52 euro.

Gli analisti hanno sottolineato come Sourcesense presenti un business redditizio, caratterizzato da ricavi ricorrenti, con una capacità di generare cassa. La valutazione condotta è supportata dalle partnership a lungo termine, dal potenziale di mercato e dai fondamentali finanziari.

Sebbene l’emergenza Covid-19 abbia segnato un impatto anche sul mercato ICT – a differenza di altri settori colpiti in modo pesante – alcuni segmenti e investimenti ICT hanno beneficiato e colto la spinta della pandemia. Gli investimenti in aree come il cloud e il supporto per lo smart working sono infatti fortemente aumentati. Le stime globali mostrano che dopo l’impatto nel 2020 e nel 2021, la spesa totale ICT tornerà al suo percorso di crescita a termine M/L a livelli superiori rispetto le proiezioni pre-covid 19.

Fonte: IDC’s Worldwide Black Book: Live Edition (May2020), Elaborazione EnVent

EnVent si è soffermata anche sulle prospettive delle soluzioni open source che saranno sempre più utilizzate dalle aziende, per effetto della loro capacità intrinseca di rispondere al meglio alle esigenze di innovazione di nuovi standard tecnologici e ambiente digitale.

Riportando le indicazioni di un sondaggio condotto da RedHat ad inizio 2020 con 950 responsabili IT di aziende leader in diversi paesi, il 95% ritiene che il software open source assumerà un ruolo sempre più importante, con la maggioranza degli intervistati che stima un maggiore ricorso nei 12 mesi successivi. E’ attesa anche una forte riduzione dell’uso di software proprietario in favore di tecnologie di natura open source nei successivi 24 mesi.

Entrando nel dettaglio delle stime elaborate da EnVent riguardanti Sourcesense, le proiezioni del fatturato 2021 mostrano un progresso del 15% a 19,8 milioni nel 2021, con un Ebitda di 2,7 milioni (+29%; Ebitda margin in progresso al 13,4%) e un utile netto di 1,2 milioni (+33%). La dinamica dei ricavi accelererà poi nei due anni successivi, raggiungendo 29,5 milioni nel 2023 (cagr20-23 al 19,7%). In progresso anche l’Ebitda e l’utile netto, attesi rispettivamente a 4,9 milioni (cagr20-23 al 32,6%) e a 3,1 milioni (cagr20-23 al 51%) nell’ultimo anno di proiezioni.