Sourcesense (Aim) – Riscontri positivi dalla “Mid&Small in London”

“Siamo molto soddisfatti del riscontro ottenuto durante la ‘Mid&Small in London’. Nel corso dell’evento abbiamo incontrato un totale di otto investitori istituzionali, di cui due già noti e sei volti nuovi, raccogliendo sicuramente un buon interessamento verso la nostra realtà”.

Queste le parole utilizzate da Marco Bruni, Presidente e Amministratore Delegato, nel sintetizzare a Market Insight l’andamento dell’evento organizzato in modalità virtuale da Virgilio IR per investitori principalmente istituzionali esteri e domestici, dedicato alle società di piccola e media capitalizzazione.

Durante questi incontri le priorità sono “illustrare il proprio modello di business le potenzialità di crescita per farsi conoscere e apprezzare da nuovi investitori”, sottolinea Bruni, ricordando come lo sbarco a Piazza Affari “sia stato portato a compimento lo scorso anno nel pieno dell’emergenza sanitaria, comportando un numero ristretto di incontri con gli investitori in fase di roadshow”.

Nello svolgimento delle presentazioni il Management di Sourcesense, leader nelle soluzioni cloud-native basate su tecnologie Open Source e attiva sul mercato italiano e inglese, si è infatti soffermato sul peculiare modello di business, illustrando i fondamentali dell’azienda, le milestone raggiunte e le prospettive future a una platea di investitori preparata e informata sugli ultimi conseguimenti.

Dopo aver archiviato brillantemente il 2020, chiuso con un valore della produzione in progresso double digit a 17,2 milioni (+11%), un Ebitda di 2,1 milioni (+26%; Ebitda margin in aumento al 12,2%) e un utile netto di 0,9 milioni (+66%), le prospettive future si confermano positive in linea con un mercato crescente: “stiamo portando avanti il nostro piano, consapevoli di muoverci oltre le previsioni iniziali, forti anche dei recenti contratti annunciati e riteniamo di poter confermare la crescita anche in questo inizio di 2021”.

Il mercato di riferimento in Italia e UK sta reagendo bene a questo periodo prolungato di crisi pandemica, confermando la resilienza del settore osservata nel 2020 e l’attenzione del mercato verso tecnologie innovative come i servizi cloud a cui le aziende faranno sempre maggiore ricorso.

Inoltre, gli investitori istituzionali si sono interessanti all’’emissione di Warrant che effettueremo per fidelizzare e premiare gli investitori che hanno creduto e tuttora credono nella validità del nostro modello di business”.

Un interesse finalizzato al raggiungimento di una maggiore comprensione delle finestre di esercizio dei warrant, che saranno emessi per consentire ai titolari di poter partecipare ai piani di sviluppo della Società, in un orizzonte temporale di medio-lungo termine e consentire contemporaneamente a Sourcesense di reperire ulteriori risorse per proseguire e realizzare la propria strategia di investimento.