PRISMI – Accelera la crescita con l’operazione ‘EXO DIGITAL’ e il nuovo piano industriale

Entro il primo semestre del 2021 PRISMI concluderà un’operazione che la porterà ad integrare le attività grafiche e creative di proprietà di MAG14, titolare del brand “H2H”, e il 100% di Voodoo, società di servizi di local digital marketing per il segmento Small Business. Ad esito di tale operazione, l’agenzia di comunicazione riconducibile a Paolo Romiti diverrà l’azionista di maggioranza relativa di PRISMI con il 24% del capitale sociale. Il primo passo di un percorso di crescita che porterà il Gruppo a consolidare il proprio posizionamento nel settore Telecommunication Media & Technology, ponendosi come partner di riferimento capace di integrare e di distribuire soluzioni al mercato.

Il Gruppo PRISMI ha recentemente sottoscritto un accordo finalizzato all’integrazione con H2H, agenzia digitale di proprietà di Paolo Romiti, e Voodoo, agenzia digitale specializzata nel local digital marketing.

L’accordo rappresenta l’inizio di un percorso strategico volto a creare la prima Exo Digital Company italiana, una società che punti a raggiungere i migliori KPI del settore consentendo una crescita rapida nel tempo attraverso l’implementazione dei principi delle Exponential Organization applicati all’offerta di servizi digitali, di marketing e di comunicazione.

L’integrazione delle nuove attività darà vita ad un nuovo gruppo industriale che potrà crescere e consolidare efficientemente il proprio posizionamento competitivo sui mercati nazionali e internazionali, sulla base di un nuovo piano industriale e di nuove iniziative strategiche volte a migliore la performance economico-finanziaria di PRISMI, nonché a rafforzarne la struttura patrimoniale.

In particolare, il nuovo Gruppo “vuole soddisfare la continua necessità di digitalizzazione delle Pmi italiane, investire in tecnologia e aiutare le imprese a digitalizzare i processi interni a favore di una crescita più rapida e meno onerosa”. Inoltre, intende presentare “un’offerta dedicata ai clienti target con un servizio a 360°, sviluppando un modello di business unico in grado di rispondere alle nuove esigenze del mercato emerse in seguito alla pandemia”.

Il Budget consolidato pro-forma per il 2021, recentemente approvato, stima ricavi pari a 28,77 milioni, un Ebitda pari a 5,78 milioni e un utile netto di 410 migliaia, con un indebitamento netto in calo di 11 milioni, da 22,9 di fine 2020 a 11,9 milioni.

Estendendo l’orizzonte temporale, le linee guida del nuovo piano prevedono per il periodo 2021-2024 una significativa crescita del volume d’affari, con l’obiettivo di raggiungere entro il 2024 un fatturato di 45 milioni e un Ebitda margin del 25%, oltre ad un consistente miglioramento di tutti gli indici patrimoniali e finanziari.

 

Paolo Romiti delinea le priorità strategiche del nuovo Gruppo PRISMI una volta che sarà avvenuto il suo ingresso dopo il periodo sospensivo

“Intercettare e soddisfare la continua necessità di digitalizzazione del comparto italiano delle industrie medie e medio/piccole e contribuire all’evoluzione della società, investendo in tecnologia e aiutando le PMI a digitalizzare i processi interni a favore di una crescita più rapida e meno onerosa”.

Sono queste le principali priorità strategiche del piano industriale del nuovo Gruppo PRISMI, indicate dal prossimo azionista di riferimento e Presidente esecutivo Paolo Romiti.

Inoltre, l’azienda punta a “presentare un’offerta dedicata ai clienti target con un servizio a 360°, attraverso specificità diverse rappresentate dalle differenti aziende presenti all’interno del Gruppo, sviluppando un modello di business unico in grado di rispondere alle nuove esigenze del mercato”.

PRISMI, infatti, intende creare la prima EXO DIGITAL company italiana, ovvero una società che punti a raggiungere i migliori KPI del settore consentendo una crescita rapida nel tempo attraverso l’implementazione dei principi delle Exponential Organization applicati all’offerta di servizi digitali, di marketing e di comunicazione.

 

Un’offerta completa e integrata per supportare le aziende

Con riferimento all’offerta, precisa Romiti, “vogliamo fornire un servizio completo, che permetta ai clienti di avere un unico partner di riferimento capace di integrare e di distribuire soluzioni al mercato, grazie anche alla collaborazione con soggetti terzi. Siamo un acceleratore per l’ecosistema, mettiamo a fattor comune le competenze, valorizzando l’apporto dei diversi stakeholder”.

Per questo, prosegue il prossimo Presidente esecutivo, “stiamo costruendo un gruppo solido, attraverso l’integrazione degli asset, le sinergie degli overhead, il cross-selling e una sempre più spinta propensione alla digitalizzazione interna e alla R&S”.

L’obiettivo è di “rappresentare un modello di business unico sul mercato, capace di rispondere alle nuove esigenze delle imprese emerse in seguito alla pandemia”. Un tema che oggi assume un’importanza ancor più strategica, in considerazione del fatto che “le istituzioni supporteranno le aziende a incrementare e accelerare il loro processo di digitalizzazione”.

 

Il modello di business del nuovo gruppo

“Siamo un Gruppo MarTech che opera nel settore Telecommunication Media & Technology, un mercato in positiva evoluzione con costanti iniziative sia delle aziende italiane sia delle istituzioni comunitarie”, afferma Romiti. “La nostra Company ha l’obiettivo strategico di rispondere concretamente alle nuove esigenze create dal sistema digitale per le Pmi italiane, mantenendo un presidio nel mondo Enterprise”.

Secondo i dati resi noti dal Rapporto Anitec-Assinform ‘Il digitale in Italia 2019’, il mercato della tecnologia si posiziona al terzo posto per operazioni di M&A condotte. Inoltre, in base a quanto riportato dagli Osservatori PoliMi (marzo 2020), molte sono le opportunità offerte oggi dal settore Small Business & Mid Market, che rappresenta il 41% del fatturato italiano. Nonostante l’80% delle PMI italiane affermi di avere un proprio sito web, sono poche quelle che hanno canali di digital marketing ottimizzati, performanti, mobile responsive e costantemente aggiornati.

“Cerchiamo quindi di aiutare le aziende italiane a crescere e a sviluppare il proprio business attraverso l’integrazione di una tecnologia che affianchi e potenzi il lavoro dell’uomo. Parallelamente le aiutiamo ad adottare la filosofia ExO che permette loro di trasformarsi in «organizzazioni esponenziali», cioè che crescano mediante lo sviluppo tecnologico, ottimizzando tempi e costi”.

 

Uno scenario di mercato decisamente positivo

Lo scenario di mercato per il Gruppo nei prossimi 18-24 mesi è “molto positivo” secondo Romiti, in quanto “vede l’Italia uscire da questo momento di difficoltà anche grazie al sostegno che l’Unione Europea dà ai singoli Paesi e alle competenze all’interno del Governo che accompagneranno il processo di innovazione tecnologica. Alcuni comparti industriali cresceranno molto velocemente, anche grazie alla consapevolezza aumentata nel periodo di pandemia circa l’importanza di un modello digitale”.

Alla luce di tale prospettiva, “il nostro Gruppo intende rispondere a queste esigenze in maniera strutturata e professionale, concentrandosi sullo sviluppo della piccola e media impresa e continuando a supportare il mondo Enterprise. Abbiamo l’ambizione di presidiare tutti i mercati grazie all’eterogeneità e alla complementarietà delle competenze del Gruppo”.

 

L’outlook del Gruppo per il periodo 2021-2024

A metà aprile il Gruppo ha comunicato il Budget consolidato pro-forma 2021, relativo al perimetro di consolidamento rinveniente dal perfezionamento dell’operazione EXO DIGITAL che include, oltre a PRISMI e Wellnet, il ramo d’ azienda MAG14 e VooDoo.

Tale Budget prevede ricavi pro-forma pari a 28,77 milioni, un Ebitda pari a 5,78 milioni e un utile netto di 410 migliaia. A livello patrimoniale, a fine 2021 è attesa una posizione finanziaria netta negativa (indebitamento netto) pari a 11,9 milioni, in deciso miglioramento rispetto al debito netto di 22,9 milioni registrato a fine 2020.

Il budget pro-forma è costruito ipotizzando il consolidamento dei risultati del ramo d’azienda MAG14 e di VooDoo a partire del 1° gennaio 2021 e assumendo sinergie industriali e di efficientamento per 0,3 milioni nel 2021 che diventeranno pari a circa 0,7 milioni su base annua dal 2022.

Le linee guida del nuovo piano industriale prospettano, per il periodo 2021-2024, una significativa crescita organica del volume d’affari, in funzione della nuova offerta, con l’obiettivo di raggiungere entro il 2024 un fatturato di 45 milioni e un Ebitda margin del 25%, oltre ad un consistente miglioramento di tutti gli indici patrimoniali e finanziari.