Media Aim (-0,4%) – Inizio di settimana in calo per SEIF (-2,9%)

Il Ftse Aim Italia ha terminato a +0,2%, rispetto al -0,1% del London Ftse Aim 100, mentre resta sulla parità il London Ftse Aim All Share.

Sono passati di mano 12,4 milioni di pezzi, un volume inferiore a quello degli ultimi 5 giorni e superiore a quello degli ultimi 30 giorni.

Sui mercati sono scattate le preoccupazioni legate al rialzo dell’inflazione, che potrebbero portare le banche centrali a rallentare le proprie politiche ultra accomodanti.

In Europa (inclusa l’Italia) il focus resta da un lato sui dati in netto miglioramento relativi all’andamento dei contagi e sull’allentamento delle misure restrittive, e dall’altro sulla prosecuzione della campagna vaccinale, che sta entrando nel vivo.

In Italia il focus è sul Recovery Plan da oltre 200 miliardi elaborato dal Governo e inviato alla Commissione Europea.

L’indice Media Aim ha terminato a -0,4%.

Acquisti su Casta Diva Group (+11,4%) e Visibilia Editore (+6,3%), che ha ricevuto da Negma una richiesta di conversione obbligazioni per 30 mila euro.

In rosso SEIF (-2,9%) e Portobello (-2,2%).