Media Aim (+1,3%) – Settimana tonica per BFC Media (+1,5%)

Il Ftse Aim Italia ha terminato l’ottava a +0,9%, rispetto al +1,7% del London Ftse Aim 100 e al +0,8% del London Ftse Aim All Share.

Sono passati di mano in media 9,5 milioni di pezzi, un volume inferiore a quello medio degli ultimi 30 giorni.

Sui mercati l’attenzione rimane sul possibile avvio del tapering da parte della Fed, anche se la banca centrale americana ha precisato che la crescita economica non è ancora abbastanza solida per pensare di stabilirne i tempi.

In Europa (inclusa l’Italia) il focus resta da un lato sui dati in netto miglioramento relativi all’andamento dei contagi e sull’allentamento delle misure restrittive, e dall’altro sulla prosecuzione della campagna vaccinale, ormai entrata nel vivo. Tuttavia, la preoccupazione torna a salire a causa del diffondersi della cosiddetta variante Delta, che potrebbe rallentare il ritmo della crescita economica.

In Italia il focus è sul Recovery Plan da oltre 200 miliardi elaborato dal Governo e approvato alla Commissione Europea.

L’indice Media Aim ha terminato a +1,3%.

Acquisti su Portobello (+9,8%), BFC Media (+1,5%), che ha comunicato i risultati preliminari del primo semestre 2021, e Leone Film Group (+0,6%), il cui cda ha approvato l’emissione di un bond non convertibile da 6 milioni e con  la società che ha siglato un accordo con  VIS per la co-produzione di contenuti audiovisivi.

Sulla parità Fenix Entertainment (0,0%), che ha siglato un accordo di co-distribuzione con Europictures.

In rosso NVP (-6,1%) e ILBE (-2,8%), il cui cda ha approvato l’emissione di un bond non convertibile da 10 milioni (i cui proventi saranno investiti in opere filmiche e audiovisive) e che ha scritturato un altro personaggio famoso nell’ambito del celebrity management.