ILBE (Aim) – Utile netto per 12,3 mln nel 1H 2021

Nel primo semestre 2021 ILBE ha contabilizzato ricavi pari a 114,2 milioni (+105,8% a/a).

I ricavi, inclusi i government grant rilevati per competenza economica avuto riguardo alle produzioni a cui si riferiscono, sono relativi prevalentemente alle produzioni “Arctic Friends” (49 milioni), “Puffins” (26,5 milioni) e “Tell it like a woman” (2,6 milioni).
I ricavi da licenza per l’utilizzo della pipeline e della licenza per l’utilizzo dei caratteri animati sono stati pari a 25,8 milioni (nuova linea di ricavi).
Le produzioni audiovisive (web series) rappresentano il 66% (94% nel primo semestre del 2020) dei ricavi, le licenze di utilizzo di IP e service il 29% (non presenti nel primo semestre 2020) e le produzioni filmiche il 2% (3% nel primo semestre del 2020). Gli altri ricavi sono residuali.

L’Ebitda si è attestato a 108,9 milioni (+103,1%), grazie anche alla poco significativa incidenza dei costi di struttura.

L’Ebit si è fissato 15,9 milioni (+31%), dopo aver spesato 93 milioni di ammortamenti (da 41,4 milioni) riferiti essenzialmente alla quota di competenza degli ammortamenti delle immobilizzazioni immateriali (opere audiovisive).

Il periodo si è chiuso con un utile netto pari a 12,3 milioni (+29%), dopo avere contabilizzato oneri finanziari netti in aumento a 1,9 milioni (da 401 mila euro).

Dal lato patrimoniale, al 30 giugno l’indebitamento finanziario netto ammonta a 17,3 milioni (15,6 milioni a fine 2020), a seguito degli investimenti effettuati nelle opere audiovisive e nelle attività preparatorie di future nuove produzioni.

Lo sviluppo aziendale continuerà sulla base delle linee guida del piano industriale che prevedono un cambiamento del focus delle priorità aziendali bilanciando gli investimenti con le attività con maggiore generazione di cassa, quali quelle di service (produzione esecutiva) e di licenze di personaggi e pipeline. L’apprezzamento dei relativi effetti è già iniziato nel corso del primo semestre 2021.

Tale nuovo focus comporta, in particolare per le Intellectual Properties delle web series, un maggior sfruttamento con le attività di services e di licenze di personaggi e pipeline sia in Italia che all’estero. Tali attività realizzeranno la quota preponderante dei ricavi successivi al minimo garantito della distribuzione.

Infine, per ciò che concerne le partecipate Red Carpet, Arte Video e Iervolino Studios, le relative attività nei rispettivi settori operativi sono previste in forte crescita.

Alla luce di quanto sopra esposto, per l’esercizio 2021 è confermata la previsione di una crescita dei ricavi e delle opere capitalizzate. I ricavi attesi sono previsti in crescita e si prevede, come previsto e realizzato nel primo semestre, una dinamica della marginalità più contenuta rispetto agli anni precedenti.

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a ILBE