BFC Media – Accelera la crescita con obiettivo fatturato a 22 mln nel 2023

Continua il positivo trend di crescita di BFC Media, frutto delle iniziative intraprese dal management negli ultimi anni. Nel primo semestre 2021 i ricavi consolidati con una crescita dell’85,5% sono saliti a 8,4 milioni e l’Ebitda è più che raddoppiato a 1,6 milioni (0,6 milioni nel pari periodo 2020). Nonostante le incertezze legate al Covid-19, il gruppo sta portando avanti il percorso di sviluppo, consolidando la propria posizione nei settori in cui è già leader e lanciando al contempo nuove iniziative. Strategia che dovrebbe consentire di raggiungere per fine 2021 un giro d’affari di 15 milioni (10,9 milioni nel 2020), atteso poi a 22 milioni a fine piano, e un Ebitda di 2,1 milioni (1,2 milioni nel 2020), per salire ulteriormente a 3,1 milioni nel 2023, così come previsto nel piano industriale al 2023 approvato lo scorso 28 settembre.

Modello di business

BFC Media Media è una digital e media company specializzata nella comunicazione verso community di alto valore, sviluppando progetti multimediali con la forza di brand affermati e riconosciuti. In particolare, cinque sono le linee e i brand di BFC Media: Bluerating per Finance & Investment, Forbes per Leader & Business, Bike per Sport & Mobility, Cosmo per Space Economy ed Equos per Horse & Betting.

La proposta editoriale (Magazine) è composta dai mensili Bluerating, rivolto ai consulenti finanziari e al mondo delle banche e assicurazioni; Private, per gli operatori del private banking; Asset, per il mondo dell’asset management e dei produttori di servizi finanziari; e Forbes Italia, la rivista di economia e finanza acquisita in licenza nell’aprile 2017 fino al 2022 e dedicata alla business community.

La sezione Digital è composta da Blue Advisor, piattaforma a servizio di consulenti finanziari; Bluerating.com, punto di riferimento per i consulenti finanziari e per coloro che distribuiscono prodotti e servizi; Finanza Operativa, che si rivolge al mondo degli investitori e dei trader; e Forbes.it, la versione digitale del magazine. L’altra iniziativa Digital è rappresentata da Gooruf, social network finanziario. La sezione eventi è svolta da Investiment e Trading Eventi.

L’offerta si è arricchita del nuovo canale BFC Video, dedicato alle produzioni video; di BFC Space, dedicato alla New Space Economy; BFC Voice, per integrare l’offerta di servizi multimediali; Blue Academy, focalizzata sull’educazione finanziaria evoluta multipiattaforma; e BFC Store, piattaforma di e-commerce per vendere servizi online agli operatori del mondo finanziario.

Nel 2020 la società ha lanciato il progetto Bike Smart Mobility, di cui Marino Bartoletti è il direttore editoriale, una piattaforma multimediale fondata sul canale 259 del digitale terrestre (e in diretta video su BIKEplay.tv) e sul trimestrale cartaceo dedicato allo smart mobility, ed Equos, progetto dedicato al mondo equestre e del betting, che racchiude al suo interno anche il trisettimanale Trotto&Turf e il Trottatore.

Ultimi avvenimenti

Dal punto di vista operativo la digital media company ha proseguito con lo sviluppo di importanti progetti.

In quest’ambito si colloca l’avvio a settembre di E-Volution, il progetto multitasking del futuro: dalle produzioni video alla diffusione HbbTV e sulle piattaforme streaming globali, dai progetti di tech-education ai servizi digitali per il betting sportivo, dalle iniziative innovative delle start-up di venture studio, al progetto per la promozione del lusso “Made in Italy” nel Mondo.

Proseguendo con le acquisizioni con la formula media for equity, a luglio la società è entrata nel capitale di Vedrai, leader nei servizi di intelligenza artificiale predittiva per le imprese, che consente di offrire servizi di comunicazione e promozione a società in cambio di partecipazioni nel loro capitale.

Grazie all’accordo sottoscritto con Università Telematica Pegaso, in giugno BFC Media ha inaugurato il progetto Forbes Academy, che inizierà in ottobre 2021 con l’erogazione su web di 5 corsi di alta formazione: Corporate Social Responsibility, Insurtech Revolution, Personal Branding & Web Reputation, Smart City e Smart Mobility, Start-Up di aziende innovative.

In aprile è uscito in edicola “Il Trottatore”, il nuovo trimestrale edito dalla controllata Equos, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Allevatori Cavallo del Trotto, ampliando la gamma e l’offerta di servizi dedicata al pubblico interessato al mondo dei cavalli.

Nello stesso mese è entrata a far parte del progetto Le Village by Crédit Agricole Milano come nuovo abilitatore al servizio delle start-up residenti, e ha avviato sul proprio canale  la nuova rubrica che ruota attorno al mondo della mobilità, Forbes Mobility.

Risale invece a gennaio l’acquisizione della testata e il marchio Bike Channel, del sito web (www.bikechannel.it), del magazzino programmi, delle attrezzature tecniche, dei canali social, della lista degli iscritti al forum e alle newsletter dell’emittente, rafforzando il progetto Bike.

Sempre nello stesso mese viene lanciato il nuovo settimanale Equos, che propone inchieste, approfondimenti, reportage, classifiche, rubriche, servizi, interviste su trotto, galoppo ed equitazione, rafforzando il progetto Equos.

Conto economico

Grazie ai progetti avviati nel 2020, giunti a pieno sviluppo nel primo semestre 2021, i ricavi di BFC Media hanno raggiunto 8,4 milioni. con una crescita dell’85,5% rispetto allo stesso periodo del 2020, generati da oltre 400 clienti attivi gestiti dalla rete interna dei consulenti.

L’Ebitda è più che raddoppiato (+143%) a 1,6 milioni, con la relativa marginalità al 19,1% (14,6% nell’esercizio precedente), grazie anche all’apporto delle nuove iniziative lanciate. Risultato che ha consentito di assorbire l’aumento dei costi connessi allo sviluppo e creazione di nuovi progetti.

L’Ebit è stato pari a 863 mila euro (282 mila euro nel primo semestre 2020), dopo ammortamenti e svalutazioni in crescita a 747 mila euro (+96,4%).

Il periodo si è chiuso con un utile netto totale di 526 mila euro, che si confronta con i 164 mila euro di un anno prima.

Stato patrimoniale

La società presenta una solida struttura finanziaria, con il patrimonio netto che al 30 giugno 2021 si attesta a 4,3 milioni, da 3,6 milioni di fine 2020.

L’indebitamento finanziario netto sale a 1,3 milioni, dai 0,9 milioni di fine 2020, a seguito della crescita avviata con la creazione di nuove iniziative editoriali e digitali, in parte finanziate con il cash flow generato dalla gestione operativa.

Le disponibilità liquide delle società del gruppo BFC Media al 30 giugno 2021 ammontano a oltre 1,9 milioni. Inoltre, il “Decreto Liquidità” ha consentito alle aziende del gruppo di accedere al credito bancario a condizioni particolarmente favorevoli.

Ratio

Equilibrata la struttura finanziaria del gruppo, sia per quanto riguarda il grado di indebitamento, particolarmente contenuto e pari a 0,31x a fine giugno 2021 (0,26x a 31 dicembre 2020), sia se si considera la capacità di ripagamento del debito, pari a 1,44x a fine 2020 (0,41x il dato annualizzato al 30 giugno 2021).

Di buon livello anche l’indice di redditività per gli azionisti, attestatosi al 9,2% nel 2020, balzato poi al 24,7% il dato annualizzato a fine giugno 2021 a seguito della decisa crescita dell’utile netto.

Piano industriale 2021-2023

Lo scorso 28 settembre il Cda di BFC Media ha approvato il piano triennale 2021-23, basato sulla prosecuzione della strategia di sviluppo intrapresa e che segna una decisa svolta verso la creazione di servizi digitali, a forte marginalità e con grandi opportunità di crescita.

Il piano prevede per il 2021 un giro d’affari di 15 milioni (10,9 milioni nel 2020), che dovrebbe salire a 18 milioni nel 2022 e arrivare a 22 milioni a fine piano. Ancora più significativa la crescita attesa della marginalità, con un Ebitda atteso a 2,1 milioni quest’anno, a 2,5 milioni nel 2022 e a 3,1 milioni nel 2023.

In particolare, sono cinque le linee di sviluppo che compongono il nuovo piano triennale:

  • Tech Education: sviluppo di servizi di formazione a distanza con il brand “Forbes Academy”, sviluppati ed erogati sulla piattaforma Pegaso. Cinque sono i progetti di Alta Formazione lanciati di recente con il contributo di grandi e prestigiosi partner: Corporate Social Responsibility, Insurtech Revolution, Personal Branding & Web Reputation, Smart City e Smart Mobility, Start-Up di aziende innovative.
  • Digital Audio e Video: produzione di format verticali e diffusione tramite le nuove tecnologie del digitale terrestre e del satellite, con l’utilizzo delle varie piattaforme streaming a seguito di accordi già definiti o in fase di chiusura con partner quali Samsung, Huawei, Twitter, Rakuten, Tatatu e Amazon Prime.
  • Betting Sportivo: sviluppo di piattaforme in real time per le scommesse sportive, compresa la fornitura di dati per provider italiani e internazionali.
  • Venture Studio: accordi con società promettenti nel mondo della tecnologia con la formula “Media for Equity”, con cui BFC Media offre spazi pubblicitari alle società che necessitano di comunicare con il suo target e in cambio ottiene quote delle società stesse. Per tale attività è stata costituita una unità operativa e ad oggi tre sono le partecipazioni attive: Zbx (per blockchain dei documenti e contrattualistica digitale che include protezione dalle fake news col servizio Notarify), Club Deal Online (per il mondo dell’equity crowdfunding e delle soluzioni di avanguardia per il finanziamento delle start up) e Vedrai (per le soluzioni di intelligenza artificiale per le medie imprese, accordo perfezionato nel luglio 2021).
  • Robb Report: edizione italiana del più prestigioso brand mondiale dedicato al lusso e allo style in base a un accordo di licenza di 8 anni con PMC Penske Media Corporation (casa editrice leader con brand quali Variety, Rolling Stone, Billboard ed altri). In base a tale accordo, ci sarà il lancio nel mese di novembre del nuovo magazine Robb Report Italia, del sito www.robbreport.it e di tutte le Experiences RRI, che consentiranno di promuovere il lusso e le qualità legate al Made in Italy nel mondo in settori quali: auto, moto, barche, aerei, gioielleria, cibo, vini, viaggi, hotel, real estate, stile, design e arte.

Borsa

Nelle ultime 52 settimane il titolo BFC Media ha messo a segno un balzo del 59%, un andamento sostanzialmente in linea con quello del Ftse Aim Italia (+65%). Ad oggi si attesta in area 3,26 euro, ai massimi da un anno.

La decisa crescita registrata dalle azioni testimonia l’apprezzamento del mercato per la strategia di crescita portata avanti dalla società negli ultimi anni e che sta proseguendo tuttora.

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a BFC Media