Soluzione Tasse – Entra nel capitale della start-up innovativa Bflows

Soluzione Tasse, tramite la propria controllata Xriba Italia, ha sottoscritto una porzione dell’aumento di capitale scindibile deliberato da Bflows in data 14 settembre 2021 per complessivi 500 mila euro, e offerto al pubblico sulla piattaforma online di equity crowdfunding “200crowd.com”, con una valorizzazione pre-money pari 3 milioni.

Xriba, a fronte di una sottoscrizione pari a 139 mila euro ha acquisito una partecipazione in Bflows pari al 3,96% del capitale sociale.

Bflows è una start-up innovativa fondata nel giugno 2017 che opera nell’ambito fintech e che ha sviluppato una soluzione per la gestione del capitale circolante e lo smobilizzo dei crediti commerciali senza necessità di accesso al credito, basata su AI e network analysis unica sul mercato.

Contestualmente alla sottoscrizione dell’aumento di capitale sopra descritto, Xriba e i soci fondatori nonché manager di Bflows Roberto Spano, Nicola Pirina, Carlo Mancosu e Cesare Ravaglia (collettivamente, i soci fondatori) hanno sottoscritto un accordo di investimento ai sensi del quale Xriba potrà, ai termini e al verificarsi di talune condizioni dell’accordo, incrementare nel tempo la propria partecipazione nel capitale sociale di Bflows, fino ad acquisirne la maggioranza del capitale.

Grazie a questa partnership strategica, Soluzione Tasse continua ad aggiungere strumenti innovativi al suo portafoglio di servizi per le PMI, puntando proprio a risolvere uno dei problemi che maggiormente impedisce alle imprese di crescere: l’incasso dei crediti commerciali.

La collaborazione con Blows permetterà quindi di incrementare i margini vendendo un ulteriore servizio a valore aggiunto alla clientela già acquisita dal gruppo Soluzione Tasse e accelerare la sua penetrazione sul mercato della consulenza, potendo offrire i suoi servizi alle migliaia di aziende che utilizzeranno la piattaforma.

Inoltre, le funzioni di Bflows verranno integrate tramite API all’interno del software XribaBooks, permettendo alle oltre 2.500 aziende che ad oggi lo utilizzano di regolare il pagamento delle proprie fatture tramite Bflows già al momento dell’emissione.

Gianluca Massini Rosati, presidente di Soluzione Tasse, ha dichiarato: “Con Bflows aggiungiamo un altro importante tassello all’offerta che siamo in grado di garantire ai nostri clienti, rendendo la consulenza di Soluzione Tasse alle PMI ancora più completa e innovativa. Da sempre attenti alle nuove opportunità presenti sul mercato, questo accordo si inserisce perfettamente nel nuovo percorso di crescita e sviluppo nel segno dell’innovazione tecnologica, che da sempre è al centro della nostra idea di consulenza aziendale”.

Modalità e dettagli dell’operazione 

L’acquisto della Partecipazione Kitzanos

Ai sensi dell’accordo di investimento, l’operazione prevede che il socio Kitzanos, il cui capitale sociale è interamente detenuto dai soci fondatori, ceda la totalità della propria partecipazione detenuta in Bflows, pari al 3,65% del capitale sociale, a Xriba, a fronte di un corrispettivo già concordato, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2022:

  • un numero di clienti non inferiore a 8.900 sia iscritto alla piattaforma Bflows e stia utilizzando l’applicativo con un tasso di regolazione pari o superiore al 15% in forza di un contratto debitamente sottoscritto con la Società; ovvero, in alternativa:
  • un numero di clienti anche inferiore a 8.900 che, regolarmente iscritti alla piattaforma Bflows, abbiano generato un volume di regolazioni pari o superiore a 60 milioni (sessanta milioni).

Sottoscrizione del secondo round

L’accordo di investimento prevede altresì che, qualora tra il 1° settembre 2022 e il 31 dicembre 2023, Bflows, su iniziativa del proprio management ovvero della stessa Xriba che in questo senso potrà richiedere alla stessa che venga convocata l’assemblea dei soci, intenda deliberare nuovi aumenti di capitale o comunque procedere ad un secondo round di investimento (il Secondo Round), i soci fondatori dovranno preventivamente informare Xriba di tale intenzione, la quale potrà esercitare il diritto ad investire e quindi di sottoscrivere gli eventuali aumenti di capitale a servizio del secondo round, che i soci fondatori si impegnano a far sì che la società deliberi.

in modo tale da raggiungere una partecipazione pari ad almeno il 50,1% del capitale sociale di Bflows, ove necessario anche attraverso la contestuale cessione di quote sociali da parte dei soci fondatori, secondo i termini e alle condizioni che le parti negozieranno tra loro (informativa).

La valorizzazione “pre-money” futura di Bflows sulla base del quale verrà lanciato l’aumento di capitale a servizio del secondo round sarà determinata dalle parti secondo un meccanismo incentivante per il management attuale della società.

In particolare, si terrà in considerazione il volume totale dei crediti regolati sulla piattaforma proprietaria di Bflows fino alla data dell’informativa, generati da clienti acquisiti autonomamente dalla società stessa ovvero dai Soci Fondatori, diversi e ulteriori rispetto a quelli provenienti dal network Xriba.

In tal senso, il volume di crediti regolati sulla piattaforma Bflows generato da clienti attribuibili a Xriba verranno pesati pro-quota per un valore di 3,5 milioni sul calcolo della valorizzazione “pre-money” della società ai fini dell’aumento di capitale a servizio del secondo round, mentre quelli attribuibili a Bflows avranno una valorizzazione pro-quota da concordare tra le parti in fase di aumento di capitale.

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a Soluzione Tasse