Tech – Sony crolla del 13% in scia al deal tra Microsoft e Activision Blizzard

Le azioni di Sony Group sono scese del 12,8% a Tokyo nella seduta odierna, registrando il maggior calo dall’ottobre 2008 e bruciando 20 miliardi di dollari di capitalizzazione, dopo che Microsoft ha annunciato un accordo da 69 miliardi di dollari per acquisire l’editore di giochi Activision Blizzard.

Un’operazione grazie a cui il colosso tech statunitense diventa proprietario di famose saghe di videogames come Call of Duty o Warcraft e terzo player mondiale del settore dopo Tencent e la stessa Sony.

Con questa mossa, Microsoft aumenta dunque le proprie licenze esclusive da mettere a disposizione degli abbonati al servizio Xbox Game Pass, ai danni del tradizionale modello di business delle console di Sony basato su vendite di titoli e di hardware. I giochi e i servizi di rete rappresentano circa il 30% delle entrate di Sony.