Farmaè – Cda chiede autorizzazione all’assemblea per buy-back da massimi 12 mln

Il CdA proporrà all’assemblea degli azionisti del prossimo 29 aprile l’autorizzazione all’acquisto e alla successiva disposizione di azioni proprie.

L’autorizzazione della durata di 18 mesi riguarda l’acquisto in una o più volte e anche per tranches fino a un 700.000 azioni proprie per un esborso massimo di 12 milioni.

 

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a Farmaè