Infrastrutture (+0,0%) – Aeroporto di Bologna (+1,7%) e Autostrade Meridionali (+1,3%) in rialzo

Nell’ultima seduta l’indice Infrastrutture Italiane ha chiuso sulla parità (+0,0%), registrando una performance migliore rispetto al corrispondente indice settoriale europeo (-0,9%) e al principale indice di Milano (-1,4%).

Giornata vissuta nell’attesa della riunione della banca centrale americana in un contesto che vede gli operatori preoccupati dell’inflazione ma anche di un rallentamento dell’economia. Incertezze che si aggiungono alle conseguenze del conflitto in Ucraina e dei lockdown in Cina. Intanto, l’Unione Europea sta preparando un sesto round di sanzioni contro Mosca, vietando l’importazione di petrolio greggio e combustibili raffinati russi entro la fine dell’anno, oltre a escludere Sberbank dal sistema di pagamento internazionale SWIFT.

Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna (+1,7%) e Autostrade Meridionali (+1,3%) hanno riportato le due migliori performance del settore.

In negativo Rai Way (-1%). Rai ha avviato la selezione dell’advisor che guiderà la società nella discesa nel capitale in Rai Way. E’ quanto riporta il Sole24Ore, secondo cui la Rai avrebbe contattato una decina di Istituti per l’operazione.

Tra le altre notizie di interesse per il settore, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) ha pubblicato i dati sul traffico aereo del 2021, che evidenziano una forte ripresa del traffico aereo rispetto al 2020, +52,5% in termini di passeggeri, ma un persistente e notevole divario in confronto al periodo pre-Covid (-58,1% sul 2019).