ENAV – Sostenibilità e l’innovazione digitale al centro del Sustainability Day del Gruppo

Si è svolto oggi il Sustainability Day del Gruppo ENAV, giunto alla sua quarta edizione. All’evento hanno preso parte, tra gli altri, con interventi da remoto, rappresentanti delle istituzioni nazionali e internazionali: il Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini e Salvatore Sciacchitano, Presidente di ICAO, l’organizzazione internazionale per l’aviazione civile.

ENAV è un’azienda che ha messo la sostenibilità al centro delle proprie strategie industriali, attraverso un modello di sviluppo che fa leva su innovazione, digitalizzazione e investimenti sul capitale umano. Il Gruppo raggiungerà la carbon neutrality entro il 2022 grazie all’abbattimento di circa il 70% delle proprie emissioni dirette e indirette e compensando la restante parte con progetti di tutela ambientale in Africa e Asia.

Il continuo impegno nel percorso di decarbonizzazione della Società ha già consentito la riduzione delle emissioni legate al carburante consumato dai mezzi di ENAV e all’energia elettrica utilizzata nelle sedi di oltre il 24% rispetto al 2019.

La strategia di abbattimento delle emissioni scope 1, 2 e 3 è stata validata da Science Based Target Initiative, l’iniziativa internazionale d’eccellenza industriale nata dalla collaborazione tra Carbon Disclosure Project, il Global Compact delle Nazioni Unite, il World Resources Institute e il World Wide Fund for Nature.

ENAV è la prima azienda italiana del settore aeroportuale ad ottenere questo importante riconoscimento nella lotta al climate change. Oltre ai risultati raggiunti nell’abbattimento delle emissioni di CO2, conseguiti anche grazie alla sostituzione della flotta aziendale con macchine elettriche, ibride e plug-in, nel 2021 il Gruppo ENAV ha ulteriormente ridotto le plastiche monouso da tutte le sedi aziendali, arrivando a diminuire il consumo di plastica di ben 4,6 tonnellate.

Nell’ambito delle iniziative di carattere Social, l’ottenimento della certificazione ISO 37001 in materia di sistemi di gestione dell’anticorruzione, e il rinsaldamento di adeguati presidi interni in materia hanno confermato il commitment di Gruppo ai più alti livelli etici nella gestione del business, secondo un approccio di zero tolerance per i profili di compliance e di presidio e miglioramento nel continuo del sistema.

La sostenibilità permea tutte le attività di gestione strategica di ENAV nell’ottica di integrare le tematiche ESG all’interno business, così come sancito espressamente dal Codice di Corporate Governance, che attribuisce al Cda il ruolo di guida per il successo sostenibile della Società.

Il pieno commitment della governance di ENAV, dal Cda ai suoi comitati, tra cui il Comitato Sostenibilità, con l’impegno del top management e di tutte le persone del Gruppo ENAV, hanno infatti consentito di mantenere gli impegni presi nel Piano di Sostenibilità 2018-2020, e di fissarne di nuovi e ambiziosi nel Piano di Sostenibilità 2021-2023, oltre che di mettere la sostenibilità al centro delle strategie di Gruppo e di integrarla in modo organico nelle politiche di compensation.

La remunerazione variabile, per l’Amministratore Delegato e per il management, consolida una visione integrata dove il business è contemperato dal progressivo perfezionamento delle azioni aventi rilevanza sul piano non finanziario.