Technoprobe – Ricavi consolidati a 121,4 mln nel 1Q22 (+59,1%) ed Ebitda di 52,9 mln (Ebitda margin 43,6%)

Technoprobe ha annunciato i principali dati gestionali economico-finanziari riguardanti il primo trimestre 2022, chiuso con ricavi consolidati in aumento a 121,4 milioni (+59,1%) e un Ebitda consolidato di 52,9 milioni (Ebitda margin al 43,6%). La posizione finanziaria netta consolidata al 31 marzo 2022 è inoltre positiva per 276,3 milioni (135,5 mln al 31 dicembre 2021).

Stefano Felici, Amministratore Delegato di Technoprobe, ha commentato “Siamo molto soddisfatti della partenza di questo primo trimestre dell’anno 2022, abbiamo registrato il nostro record storico di fatturato di sempre e il trimestre si è caratterizzato per il cambio di passo culminato con la quotazione in Borsa sul mercato Euronext Growth Milan. Stiamo lavorando alacremente per migliorare nei processi, nelle efficienze, e continuare a crescere”.

Entrando nel dettaglio del fatturato, questo è stato generato per 86,2 milioni in Asia (+139% a/a), 26,6 milioni in Nord America (-3% a/a), 2,7 milioni in Italia (-3% a/a) e 5,6 milioni nel resto d’Europa (-35% a/a). Il backlog di ordini registrati nel primo trimestre 2022 conferma la crescita del fatturato che sarà visibile nel resto dell’esercizio, con consegne previste per il secondo e terzo trimestre dell’anno.

Il gruppo ha segnalato inoltre di aver ottenuto nel periodo anche importanti riconoscimenti, tra cui l’INTEL EPIC Award riservato a livello globale a 26 fornitori in totale e il premio Test Connectivity Supplier (ex VLSI) Techinsight come primo produttore di ProbeCard globale per il quinto anno consecutivo.

A livello operativo, sono terminate anche le installazioni di impianti e l’approntamento delle camere bianche nello stabilimento di Cernusco Lombardone, oltre ad essere state avviate le attività negli stabilimenti di Osnago e Agrate Brianza.

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a Technoprobe