ABP Nocivelli – Prospettive di crescita solide grazie anche al PNRR

ABP Nocivelli, leader nello sviluppo delle operazioni di Partenariato Pubblico e Privato (PPP) in Italia, intende cogliere le opportunità di crescita offerte dal PNRR e dai progetti incentrati sul potenziamento delle strutture sanitarie ed efficientamento energetico degli edifici pubblici. Le prospettive future sono sostenute anche dal backlog al 2031 di 600 milioni in grado di garantire un flusso di entrate costante, solida redditività e generazione di cassa. Da evidenziare anche la situazione patrimoniale al 31 dicembre 2021 con liquidità nette per 35,4 milioni, che sosterrà le ambizioni di crescita e la partecipazione a operazioni di PPP di notevoli dimensioni. Gli analisti di Banca Akros hanno una valutazione positiva sul titolo, con raccomandazione “Buy” e target price fissato a 5,70 euro/azione (potenziale upside +50,4%).

Modello di Business

ABP Nocivelli è specializzata nella realizzazione di impianti tecnologici e nella prestazione e gestione di servizi di Facility Management. Attiva dal 1963, inizialmente nel commercio di prodotti petroliferi e lubrificanti, a partire dal 1988 ha diversificato la propria attività entrando nel settore dei servizi specializzandosi nella progettazione, realizzazione e gestione delle infrastrutture.

La società guidata dall’Amministratore Delegato Nicola Turra è oggi leader a livello nazionale nelle operazioni di Partenariato Pubblico e Privato (PPP), di concessione e di appalto tradizionale, operando nel pubblico con un focus particolare nel settore sanitario-ospedaliero. Operazioni a cui partecipa anche in Raggruppamento Temporaneo d’Impresa (RTI) con i principali operatori italiani. Il Partenariato Pubblico e Privato mira a finanziare, costruire, gestire le infrastrutture e fornire servizi, attraverso contratti che presentano una durata media di 25 anni in grado di garantire flussi di cassa costanti e continuativi.

Le attività sono suddivise in tre business line: a) servizi di manutenzione, gestione energia-calore, Facility Management e consulenza alla costruzione; b) progettazione e realizzazione di infrastrutture pubbliche e private, di impianti elettrici, idraulici e speciali, opere civili, industriali e ospedaliere; c) commercializzazione di prodotti petroliferi per impianti di erogazione del calore.

Il nuovo backlog al 2031 e ultime aggiudicazioni

A maggio ABP Nocivelli ha annunciato il backlog al 2031, pari a un importo di 600 milioni. L’attuale portafoglio ordini prende in considerazione un arco temporale maggiore rispetto alle precedenti indicazioni, coerentemente con la durata dei contratti in essere. L’attuale backlog è composto infatti da contratti a lungo termine, tra cui concessioni derivanti da operazioni di PPP in grado di garantire generazione di valore anche in presenza di fattori esterni e geopolitici incerti.

Tra gli ultimi avvenimenti, ricordiamo le due aggiudicazioni di inizio 2022 riguardanti i lavori per l’ampliamento dei reparti di anestesia e rianimazione del P.O. di Borgomanero (1,6 mln, durata lavori 9 mesi) e i lavori di manutenzione straordinaria per la riqualificazione della cucina dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano e dei locali di servizio annessi (1,12 mln, durata lavori 11 mesi).

Indicazioni analisti: Banca Akros TP 5,70 euro, Top Pick per Value TRACK

Banca Akros ha avviato la copertura sul titolo con raccomandazione d’acquisto “Buy” e target price a 5,70 euro/azione (potenziale upside +50,4%). Il report sottolinea l’importante visibilità e resilienza in termini di Ebitda offerte da ABP Nocivelli che scambia a multipli “undemanding” rispetto al mercato. Nell’analisi swot proposta, Banca Akros ha indicato l’esperienza trentennale e il notevole vantaggio competitivo nei servizi di facility management alle pubbliche amministrazioni, oltre all’offerta di servizi integrata, flessibile e personalizzabile. Tra i punti di forza, gli analisti inseriscono la capacità di collaborare con i competitor per proporre grandi progetti di PPP e la solida posizione di cassa netta, nonché i contratti a lungo termine caratterizzati da basso rischio e copertura dall’inflazione.

Precedentemente, a marzo 2022 ABP Nocivelli è stata inserita dalla boutique finanziaria Value TRACK in un elenco di società dell’Euronext Growth Milan esposte positivamente, in maniera diretta e indiretta, all’accelerazione attesa dall’Europa verso temi di efficienza energetica ed energie rinnovabili. Studio redatto successivamente all’escalation militare in Ucraina.

Le attività di efficientamento energetico svolte da ABP Nocivelli hanno sostenuto la decisione di Value Track. Gli analisti ritengono che le società specializzate nei servizi di efficienza energetica-impianti energetici riescano a contare su un profilo di rischio migliore rispetto alle aziende esclusivamente produttrici di energia.

Conto Economico

Nel primo semestre 2021-2022 (periodo luglio-dicembre 2021) ABP Nocivelli ha riportato un Valore della Produzione in lieve aumento a 29,9 milioni (+1,1%). Durante i primi sei mesi sono stati completati i lavori di due importanti commesse, la prima relativa alla gestione conduzione impianti dei presidi ospedalieri di Lanciano, Vasto e Chieti e la seconda riguardante l’affidamento del servizio energia presso l’A.O. Fondazione Ordine Mauriziano, la Provincia di Asti, il Comune di Milano e il Comune di Venaria Reale.

A livello di gestione operativa, si registra un importante progresso con l’Ebitda a 7,1 milioni (+28,5%) e il relativo margine in crescita al 23,8% (18,8% 1H 2020-21). Miglioramento che riflette la riduzione dei costi del personale per effetto della conclusione dei lavori di commessa per i presidi ospedalieri di Lanciano, Vasto e Chieti, oltre ai minori costi per servizi.

ABP Nocivelli ha riportato quindi un Ebit in aumento a 6,3 milioni (+23,1%) e un utile netto di 5 milioni (+20,9%) con un net margin del 16,6% (vs 14% 1H 2020-21).

Lo scorso esercizio (chiusura al 30 giugno 2021) ha visto un valore della produzione di 64,2 milioni (+4,7% vs pro-forma 2019-20), nonostante il rinvio dell’esecuzione di alcuni lavori previsti da contratti pluriennali a causa del perdurare del Covid-19, beneficiando al tempo stesso di nuove commesse per la realizzazione di impianti aggiudicate nel periodo.

In crescita anche l’Ebitda a 12,3 milioni (+9,2% vs pro forma 2019-20; Ebitda margin 20% vs 18,5% pro forma 2019-20) e l’utile netto a 8,6 milioni (+15,3% vs pro-forma 2019-20).

Stato patrimoniale e Ratio

ABP Nocivelli può vantare una solida posizione finanziaria netta cash positive per 35,4 milioni al 31 dicembre 2021 (31,5 mln al 30 giugno 2021). In miglioramento anche il patrimonio netto, salito a 49,1 milioni (vs 44,2 mln al 30 giugno 2021).

Dall’analisi dei ratio spicca l’elevato ROE 2020-2021 pari al 19,5%.

Interessanti opportunità in arrivo dal PNRR

Gli investimenti previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) sostengono le già solide prospettive future di ABP Nocivelli che opera nelle principali aree di intervento dello strumento. Le risorse destinate alle missioni “Rivoluzione verde e transizione ecologica” e “Salute” rappresentano circa il 39% delle risorse complessive per un totale di 75 miliardi nel periodo 2021-2026. Un importo che salirebbe a 90 miliardi includendo anche i fondi addizionali.

Nell’ambito dell’efficienza energetica e riqualificazione degli edifici sono stati allocati complessivamente oltre 22 miliardi (15,36 miliardi PNRR; 0,32 miliardi React EU; 6,56 miliardi altri fondi), di cui 1,2 miliardi per gli interventi destinati al miglioramento delle performance degli edifici statali (800 milioni per 195 scuole e 410 milioni per 48 tribunali). Area quest’ultima ritenuta da Banca Akros maggiormente vicina al core business di ABP Nocivelli.

Interessanti opportunità sono attese anche dalla missione “Salute”. L’emergenza pandemica ha reso chiara la necessità di rafforzare la capacità del SSN di fornire servizi adeguati sul territorio in risposta ad alcuni aspetti critici di natura strutturale. Per gli analisti, il potenziale mercato target direttamente aggredibile in tale missione da ABP Nocivelli ammonta a circa 1 miliardo. Tra le iniziative di maggiore interesse, il progetto “Case della Comunità” (2 miliardi) e “Ospedali di Comunità” (1 miliardo).

Outlook

Banca Akros stima per l’intero esercizio 2022 (chiusura 30 giugno 2022) un fatturato di 65 milioni con un Ebitda in aumento a 13,8 milioni (Ebitda margin in miglioramento al 21,2% vs 19,2%) e un Ebit di 12,7 milioni. Nel 2022-2023 il fatturato metterà a segno un importante sviluppo, portandosi a 87 milioni (+33,8%). Attese positive che si rifletteranno anche nella Posizione Finanziaria Netta, stimata cash positive per 40 milioni al 30 giugno 2022 (cash positive per 46,6 milioni al 30 giugno 2023).

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a ABP Nocivelli