Sababa Security – Preliminare di acquisto del 40% di Digipoint per 2,24 mln

Sababa Security ha sottoscritto un contratto preliminare per l’acquisto del 40% del capitale di Digipoint, società specializzata nella fornitura di servizi di CyberSecurity, sicurezza delle reti, business continuity, disaster recovery e formazione, ad un prezzo di 2.240.000 euro.

L’esecuzione dell’operazione è sottoposta ad una serie di condizioni sospensive, quali
l’ottenimento delle necessarie autorizzazioni amministrative in materia di Golden Power, le
dimissioni degli attuali amministratori e la convocazione dell’assemblea per la nomina di un nuovo organo amministrativo, nonché il mancato verificarsi di eventi in grado di pregiudicare la situazione economica, patrimoniale e di business di Digipoint.

Fino al 30 giugno 2023 le parti si sono impegnate a non effettuare alcun trasferimento a terzi delle rispettive partecipazioni. Dalla data di esecuzione, Sababa avrà tuttavia la facoltà di esercitare, entro il 30 giugno 2023, un’opzione per l’acquisto di una ulteriore quota pari al 42% del capitale sociale di Digipoint, ad un prezzo pari a 2.352.000 euro, importo eventualmente aggiustato nel caso in cui la società raggiunga alcune soglie di marginalità, previste dal contratto, negli esercizi 2023-2025.

In caso di esercizio della suddetta opzione di acquisto, nel periodo intercorrente tra il
30 giugno 2025 e il 31 dicembre 2025 i venditori avranno diritto ad esercitare un’opzione di vendita della residua quota, pari al 18% del capitale sociale di Digipoint, ad un prezzo pari a 1.008.000 euro.

Il contratto prevede, infine, alcune pattuizioni parasociali finalizzate a disciplinare la gestione di Digipoint, che tuttavia verranno meno in caso di mancato esercizio da parte di Sababa dell’opzione di acquisto delle quote ulteriori entro il 30 giugno 2023.

Al riguardo, l’amministratore delegato di Sababa, Alessio Aceti, ha dichiarato: “Grazie a questo contratto rafforziamo la partnership commerciale già in essere con Digipoint, la combinazione delle competenze di Sababa Security, con quelle dei colleghi di Digipoint, nello specifico sulle tematiche network security, business continuity e disaster recovery, ci consente sempre di più di proteggere i nostri clienti lungo tutta la value chain della cyber security. Siamo molto onorati di aver raggiunto questo accordo con una società con un esperienza quasi trentennale sul mercato, che negli anni ha saputo crescere e trasformarsi. Sono certo che le sinergie tra Sababa e Digipoint si concretizzeranno in una crescita del business, in una strategia olistica nella protezione dei clienti e in una crescita professionale di tutti i collaboratori di entrambe le società”.

DIGIPOINT ha chiuso l’esercizio 2021 con risultati particolarmente positivi, registrando ricavi delle vendite e delle prestazioni pari a circa 11 milioni, un EBITDA di circa 2 milioni,
un utile netto pari a 1,37 milioni e una posizione finanziaria netta pari a Euro 1,6 milioni. Ci
si aspetta che la società chiuda l’esercizio 2022 con ricavi compresi tra 7 milioni e 8
milioni ed un EBITDA margin tra il 10% e il 14%; grazie alle sinergie con Sababa si prevede, invece, a partire dal 2023 una crescita significativa.

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a Sababa Security