Banco Bpm – Nella gestione degli npl si affida a BlackRock

154

Banco Bpm avrebbe dato mandato a BlackRock di cooperare con i vertici dell’istituto italiano per redigere un piano di smaltimento dei crediti deteriorati da presentare poi alla Bce.

La società di asset mangement statunitense dovrebbe lavorare, secondo quanto riportano fonti di stampa, su diverse problematiche tra cui la qualità del portafoglio e le strategie di smaltimento in modo da presentare ai vertici di Banco Bpm diverse soluzioni.

Le possibili soluzioni sono molteplici e vanno dalla cessione dei crediti a operazioni di cartolarizzazione che beneficerebbero della garanzia pubblica (Gacs).

Gli obiettivi della banca guidata da Giuseppe Castagna, contenuti nel piano industriale, sono di ridurre, entro il 2019, lo stock di crediti non performanti di almeno 8 miliardi e portare il costo del credito a 63 bps rispetto agli attuali 102.

Un quadro più chiaro dovrebbe comunque profilarsi entro fine gennaio quando la Bce fornirà gli esiti sull’ispezione sui crediti di Banco Bpm e la follow-up letter con le indicazioni preliminari.

Il titolo Banco Bpm, intorno alle 10:35, guadagna lo 0,7% a Piazza Affari, un andamento in controtendenza rispetto all’indice settoriale (-0,4%).