Salini Impregilo – La metro di Riyadh prosegue come da programma

69

La metro di Riyadh, il più grande progetto di infrastruttura nella storia della capitale saudita, procede nei tempi previsti, nonostante i tagli del governo saudita alle infrastrutture effettuato lo scorso anno a seguito del crollo dei ricavi da esportazioni di petrolio.

A comunicarlo è la stampa estera che riporta un’intervista a Pietro Bagnati, direttore del progetto per Salini Impregilo, gruppo responsabile dei lavori e a guida del consorzio (ArRiyadh New Mobility consortium). Consorzio che sta effettuando i lavori della metro di Riyadh. Il manager ha confermato che non vi sono stati cambiamenti contrattuali e tutto procede come da programma.

Commento

Notizia positiva poiché la metro di Riyadh è un progetto molto importante per Salini Impregilo e perché, superato il 2016, che ha fatto segnare i minimi del petrolio, la ripresa delle quotazioni dell’oro nero dovrebbe salvaguardare il progetto da eventuali cambi di rotta del governo saudita.