Infrastrutture – F2i e Marguerite acquisiscono da Abertis il 94,12% di Infracom

43

F2i Sgr ha raggiunto un accordo con Serenissima Partecipazioni, società controllata dal gruppo Abertis, per l’acquisto del 94,12% del capitale di Infracom Italia per un ammontare di 57,8 milioni. La transazione avverrà tramite un veicolo societario comune detenuto all’80% dal Secondo Fondo F2i e al 20% da Marguerite. Dopo la cessione di Metroweb (fibra spenta) a Open Fiber, l’acquisizione di Infracom segna il ritorno di F2i al settore delle telecom.

Infracom, che ha sede a Verona, opera nel mercato nazionale dei servizi ICT e ha chiuso l’esercizio 2016 con un fatturato di 103 milioni, un Ebitda di 22 milioni e una posizione finanziaria netta di circa 70 milioni. La dotazione infrastrutturale di Infracom comprende un’estesa rete in fibra ottica posata lungo sedimi autostradali e extraurbani (per circa 9.000 km) e in aree urbane (35 città italiane) e tre data center collocati a Milano (nel Business Park di via Caldera), Assago e Verona.

L’obiettivo è dar vita a un player nazionale operante nel mercato dei servizi cloud e ICT a valore aggiunto per il mercato della clientela business. Contestualmente all’operazione, F2i e Marguerite hanno negoziato con un gruppo di banche (Unicredit, IntesaSanpaolo, UBI e ING) una credit facility di 65 milioni volta a rifinanziare il debito in capo a Infracom. È inoltre prevista una ricapitalizzazione della società al fine di finanziarne la crescita. Il closing dell’operazione è previsto nella seconda metà del mese di luglio.