Enel – Prova a resistere alle vendite (-0,4%), tra i migliori del Ftse Mib

39

In una seduta caratterizzata da un incremento dell’avversione al rischio sui mercati finanziari mondiali, a seguito delle sempre maggiori tensioni tra Stati Uniti e Corea del Nord, alle 15:45 le quotazioni di Enel viaggiano poco sotto la parità (-0,4%), registrando così una delle migliore performance borsistiche di piazza Affari, il cui indice principale è in flessione dell’1,4% rispetto alla già debole chiusura di ieri.

A sostenere, i corsi del titoli del colosso elettrico italiano, innanzitutto, il profilo difensivo del business mix è la chiara e apprezzata visione strategica dell’attuale management guidato da Francesco Starace che nei giorni scorsi si è concretizzata con l’acquisizione della statunitense Enercoc per 212 milioni di euro. La società acquisita è fornitore leader nel settore della gestione della domanda e dei servizi energetici per utility, clienti commerciali, istituzionali e industriali.

Ricordiamo che per il titolo in esame il target price medio a 12 mesi, calcolato da Bloomberg sulla base dei prezzi obiettivo raccolti tra 25 analisti fondamentali, è pari a 5,13 euro. Da inizio 2017 Enel ha registrato una performance positiva di circa il 17 per cento.